I dieci cibi da non mangiare assolutamente a San Valentino

Aurora Erbì

In CUCINA / Aurora Erbì / Comments

Si avvicina la festività più romantica dell’anno. Quella che come sempre divide gli eterni innamorati dai single incalliti; i primi si riconoscono dallo sguardo sognante di chi sta già organizzando intimi weekend fuori porta e dolci manicaretti; i secondi sono quelli che storcono il naso alla vista di qualsiasi fiore o addobbo sdolcinato. Gli innamorati preparano la loro ricerca google delle frasi d’amore di poeti ancestrali da postare sui loro profili e i non innamorati preparano i tasti per screenshottare e deridere gli stessi post con gli amici single. Insomma è quel periodo dell’anno che come tutti gli altri ha anche i suoi hater.

Noi di Socialup! però crediamo nell’amore e vogliamo salvare le vostre cenette romantiche indicandovi i 10 cibi da non mangiare assolutamente a San Valentino.

  1. Pollo al Curry. La storia è così: uno dei due è italiano tradizionalista. Sempre. In occasioni così speciali però vuole accontentare il partner e, perché no, assaggiare la sua cucina etnica preferita. Beh se è la tua situazione e non conosci bene i piatti ecco un consiglio: non ordinare il pollo al curry perché questa spezia contiene dei composti volatili solforati imputati di alito cattivo.
  2. Tagliata di manzo. Sei il tradizionalista di prima e il pollo al curry ti ha già dissuaso dall’assecondare i gusti del partner. Beh sappi che anche una semplice tagliata di manzo è sconsigliabile in quanto è studiato che l’abuso di carne rossa faccia conferisca un cattivo odore della pelle.
  3. Lasagne di carasau bianche con carciofi e bottarga di muggine. Non ci siamo nemmeno con il ristorante stellato. Hai sbagliato ancora. Lo sanno tutti che i carciofi più di altre verdure producono aerofagia.
  4. Risotto con crema di Asparagi e speck –  Per voi sportivi invece immaginavamo un bel trekking in mezzo alla natura, intenti a godere delle giornate col timido sole di Febbraio; quelle perfette per passeggiare con la propria metà intenti a raccogliere fiori e …asparagi, per poi cucinarli in un bel risottino per cena. Sbagliato! Gli asparagi hanno diversi effetti collaterali quali: gonfiori e meteorismo legato all’impossibilità del nostro organismo di sintetizzare il raffinosio, e la presenza di zolfo che provoca un odore pungente nell’urina.
  5. Due fettine di Soppressata, giusto per dare quel gusto piccantino che  da sempre è definito afrodisiaco. Beh, anche questo potrebbe rovinare la vostra liaison romantica. Infatti dosi eccessive di piccante sarebbero l’elemento scatenante di ulcere, gastriti e lesioni a fegato e reni.
  6. Un pochino di pane? Certo, però attenti a non abusarne; i lieviti possono causare forti nausee specie sui soggetti intolleranti.
  7. Tiramisù. Non è possibile nemmeno consolarsi con un dolce. Gli zuccheri raffinati infatti produrrebbero stress al nostro organisimo. Ma soprattutto evitare il numero 8.
  8. Cioccolato. Siamo consapevoli di darvi la delusione del secolo ma il cioccolato favorisce la produzione di serotonina, il neurotrasmettitore che incide sull’umore. Se presente in eccesso però la serotonina causa forti emicranie; quindi è totalmente sconsigliabile mangiare il cioccolato, soprattutto se fondente, in grandi quantità. Specialmente la sera in cui non vuoi sentirti dire dal partner “Amore ho mal di testa”.
  9. Macaron. Nemmeno la pasticceria francese salverà questa serata. È provato infatti che le mandorle contengono tanta Vitamina E, ottima come antiossidante ma se assunta in quantità esagerate può provocare sonnolenza, flatulenza ed emicrania.
  10. Vino rosso. Un altro nemico del tête-à-tête che avete organizzato con tanta dedizione. La consumazione di alcol infatti infiamma la mucosa gastrica provocando bruciore di stomaco e reflusso acido. Inoltre provocherebbe un aumento della pressione sanguigna e dunque della frequenza cardiaca, effetto che dovrebbe crearvi il vostro partner.

Dopo aver abbassato tutte le vostre aspettative sulla cena romantica che stavate organizzando vedrete che saprete apprezzare anche una semplice passeggiata al parco mano nella mano a sorseggiare: “Due bottigliette d’acqua. A temperatura ambiente, per favore”.

Questo articolo non è stato sponsorizzato da nessuna marca di acqua naturale; ma sarebbe dovuto esserlo.