“El Cant dels Ocells”, il nuovo singolo per Natale 2018 di Ensemble Voyagers

In MUSICA by Andrea ColoreLeave a Comment

Abbiamo già avuto modo di incontrare in passato il gruppo Ensemble Voyagers: tempo fa, Daniele Montagner, musicista, ci aveva raccontato in questa intervista l’intenzione, poi concretizzata, di musicare alcuni sonetti di Dante. Il gruppo è molto particolare, esponente di una sensibilità musicale molto diversa da quella a cui siamo abituati noi. Ma vogliamo rinfrescarvi la memoria, parlandovi del nuovo singolo per Natale 2018. I dischi hanno incontrato molti apprezzamenti e hanno fatto anche scalpore tra i “puristi” dell’avanguardia musicale e dei filologi medievalisti.

El Cant dels Ocells” uscirà ufficialmente il 7 dicembre. E’ un canto di amore e libertà che celebra la vita e la natura. L’antica melodia risale al periodo medievale ispanico/moresco e divenne il canto della tradizione catalana per celebrare il Natale. Il testo parla della nascita di Cristo, annunciata da 32 tipi diversi di uccelli che cantano la gioia e l’amore della natura, in 15 strofe di sei versi ciascuna (nella tradizione della litania cantata). I 32 uccelli spaziano dall’aquila imperiale al passero, dal picchio al cuculo, dalla tortora alla gazza, dalla civetta al gufo reale e molti altri ancora!

Fu il celebre violoncellista Pau Casals (1876-1973) a riproporre e rendere celebre una delle melodie di cui si compone il canto che Daniele Montagner, Direttore Artistico e fondatore di Ensemble Voyagers ha elaborato e orchestrato per Qambus, Oud (particolari stumenti musicali a corde, NdR) flautino medievale, voci soliste e coro rispettando e valorizzandone la natura medievale e le varie influenze culturali presenti nel testo musicale. Ogni uccello rappresenta una sorta di filastrocca, una caratteristica. E’ un canto delicatissimo e struggente, una celebrazione della Vita, della Pace, dell’Amore. nell’antica tradizione cristiana veniva cantato all’avvento della nuova vita e quindi in primavera, poi questioni politiche e religiose si iniziò a cantarlo per la notte di Natale.

In realtà, la storia di questo canto è molto più complessa di quanto sembra: in Catalogna “El Cant dels Ocells” è trattato alla stregua di un inno nazionale e patrimonio di un intero popolo. Viene infatti cantato non solo come tradizionale ninna nanna, ma anche durante le esequie funebri di personaggi famosi. Il canto infatti, da folklorico quale nacque, venne convertito nell’inno del partito austracista durante la guerra di secessione spagnola dai sostenitori di Carlo III d’Asburgo.

L’Ensemble Voyagers lo presenterà nella sua forma tematica originale e in una versione semplice che alterna il canto allo strumentale nelle tipiche alternanze medievali. Le voci sono quelle del Gruppo Vocale Famiglia Sala, poi Ugo Nastrucci al Qambus e all’Oud, Daniele Montagner al flautino medievale in Re.

El Cant dels Ocells” come tutti i precedenti lavori di Ensemble Voyagers è stato registrato negli studi della MM Boutique Multimediale con la regia del suono di Manu Saladino. Sul canale YouTube di Daniele Montagner viene offerto un breve anticipo ufficiale di “El Cant dels Ocells” e potrete trovare tutti gli altri componimenti del gruppo!

Per un Natale tradizionale, di una tradizione tutta da riscoprire!