Verona si tinge di viola per il Vinitaly 2017

Dal 9 al 12 aprile Verona tornerà ad essere, per il 50° anno, il teatro che ospiterà il Vinitaly: il salone internazionale dei vini e dei distillati. Qualche giorno in cui una delle nostre più alte eccellenze, il vino, diventerà protagonista. Questa rassegna ci permetterà un tour enologico delle 20 regioni italiane che ci offrono una vastissima qualità di vini: dal Pinot Bianco Passion della cantina San Paolo (Trentino Alto Adige), al Magno Megonio Val di Neto della cantina Librandi (Calabria), passando per il Cannonau Riserva della cantina Pala (Sardegna) e il Primevo Lambrusco di Sorbara della cantina Villa di Corlo (Emilia Romagna).

La città veneta si tingerà di viola per una settimana colma di gusto e spettacoli che per quest’anno si sposterà anche sulle strade con Vinitaly and the city. Il cuore del centro storico dedicherà le giornate dal 9 al 12 Aprile ai wine lover; anche i negozi verranno coinvolti nella notte viola di sabato 9 Aprile. Questo evento si trasformerà in una vera e propria fiera itinerante che coinvolgerà spettacolo, musica e gastronomia. Tutto il programma è dettagliatamente organizzato nel sito web. Inizierà in Piazza dei Signori, in cui importanti sommelier guideranno il tour alla scoperta dei vini di eccellenza nostrani e proseguirà nella Loggia di Fra’ Giocondo che ospiterà la versione lounge dell’evento. Una seconda protagonista di questa rassegna sarà sicuramente la musica con ospiti del calibro di Federico Zampaglione, Francesco Sarcina, Irene Grandi, Michele Bravi, Debora Iurato e molti altri ancora.

Da quest’anno è possibile scaricare l’app Vinitaly per destreggiarsi al meglio negli eventi che animeranno Verona. Anche perché i numeri parlano chiaro: “Nel 2016 i visitatori sono stati circa 131 mila di cui 28 mila buyers” dichiara il Corriere del Veneto. La città di Romeo e Giulietta rappresenterà così lo snodo di connessione tra la nostra Italia ed il mondo perché saranno presenti cantine della Gran Bretagna, Slovenia, Australia, Perù, Medio Oriente e Cina, per fare qualche esempio. Quest’anno inoltre è stato aggiunto un evento parallelo che si svolgerà a Bardolino sul Lago di Garda. Inoltre la concentrazione sul biologico, il biodinamico e l’ecosostenibilità garantiscono ulteriormente l'unicità dell'evento. Davvero imperdibile!