Da www.initalia.virgilio.it

Stiamo assistendo a un pre-festival di Sanremo e non ce n’eravamo accorti

Non saremo mai sazi di dire che quest’anno il Festival di Sanremo sarà un’edizione particolare e strana, ma ormai lo sapete meglio di noi. Un aspetto forse nuovo e interessante, tuttavia, è che nelle settimane che stanno precedendo la kermesse molti degli artisti che si esibiranno stanno pubblicando diversi singoli.
È noto che, dopo Sanremo, molti artisti che vi hanno partecipato lancino il loro album nel quale è contenuto proprio il brano che hanno portato all’Ariston, ma è raro vedere che un qualcosa di simile accada anche prima.
In un periodo storico come questo, dominato dall’incertezza su cosa succederà anche solo domani, forse è meglio partire subito e iniziare a farsi “sentire” con largo anticipo. Non solo il singolo di Sanremo, dunque, ma per molti artisti troviamo anche una traccia che ci permette di vivere una sorta di “pre-festival“.

Vediamo quindi chi sono gli artisti in questione!

COLAPESCE

C’è chi non si è fatto proprio attendere. Apre questo “pre-festival” Colapesce che, il 1 gennaio, ha pubblicato un brano, intitolato “Cocoricò”, in collaborazione con Samuel, leader dei Subsonica. Come tutti sanno, ormai, Colapesce calcherà il palco dell’Ariston insieme a Di Martino, in un promettente duo made in Sicilia.

ERMAL META

Uno dei ritorni più graditi a Sanremo è quello di Ermal Meta, che quando vi ha partecipato ha sempre fatto benissimo. Un terzo posto, condito dal premio per la miglior cover, nel 2017 e una vittoria nel 2018 insieme a Fabrizio Moro sono i piazzamenti che può vantare il cantautore italo albanese; mica poco, insomma. Il 15 gennaio Meta ha pubblicato un singolo, “No satisfaction”, un brano veloce e dalle sonorità molto pop che entra in testa al primo ascolto.

Da www.deejay.it

MADAME

Andiamo veloci perché la carne al fuoco è tanta. Tra gli artisti più attesi dai giovani al festival c’è sicuramente Madame, che sta ottenendo un grandissimo successo. Molti artisti vogliono collaborare con lei, partendo dai più esperti nel settore rap come Marracash per arrivare addirittura ai Negramaro. L’ultimo featuring della cantante classe 2002 è recentissimo, ed è una collaborazione con Fabri Fibra. Il brano in questione, in radio dal 15 gennaio è “Il mio amico”.

FRANCESCA MICHIELIN

Francesca Michielin torna sul palco dell’Ariston insieme al suo grande amico Fedez. I due, tuttavia, possiamo dire che si trovino completamente agli antipodi in fatto di pubblicazioni musicali. La Michielin, infatti, ha già fatto sentire qualcosa del suo nuovo progetto musicale, un disco composto solo da featuring. La canzone in questione, uscita il 22 gennaio, è “Cattive stelle”, che vede la partecipazione di Vasco Brondi. Fedez, invece, nella puntata del suo podcast “Muschio Selvaggio” con Valerio Lundini come ospite, ha ammesso di non avere in programma album da fare uscire dopo la partecipazione al festival. Lui stesso ha affermato di essere un “caso unico”.

MARGHERITA VICARIO

Chiude il nostro elenco Margherita Vicario, tra le giovani cantautrici più innovative e talentuose d’Italia. Lei non parteciperà al festival, ma l’abbiamo inserita perché si dice sia stata una delle escluse di lusso. Per il suo singolo Margherita Vicario ha deciso di collaborare con un genio assoluto della scena rap italiana, Rancore. Il lavoro dei due ha portato alla luce, il 29 gennaio, il brano “Equatore”, una canzone dal testo ricco di immagini metaforiche che permettono all’ascoltatore di immedesimarsi nel protagonista di questo racconto in musica, il vento, e di girare il mondo, partendo da Nizza per arrivare fino all’Equatore, appunto. Un Rancore inedito e diverso da quelli che sono i suoi soliti standard, ma ugualmente ad altissimilivelli. Brano da ascoltare assolutamente.

Da www.soundsblog.it

Come abbiamo avuto modo di vedere, stiamo assistendo ad una sorta di anticipazione di quella che sarà la vera e propria kermesse, un vero e proprio “pre-festival”. Una situazione abbastanza atipica, figlia anche della situazione in cui verte il mercato musicale, che ha bisogno di un forte rilancio dopo un anno così complicato.



Marco Nuzzo