Social Food: Succulente scaloppine al limone

Per questa nuova puntata di #SocialFood abbiamo deciso di parlare delle carni bianche, delle loro proprietà e delle loro funzioni per l’organismo umano.

Sappiamo che mondo si è da sempre schierato per la fazione delle carni bianche, piuttosto che quelle rosse, ma perché?

Le carni bianche sono così famose nelle diete di qualsiasi genere, perché sono facili da digerire e povere di grassi, oltre ad essere molto ricche di proteine, aminoacidi e ferro.

La diversità di colore tra le carni, non dovrebbe ingannarci, come invece succede. Il colore della carne non è consequenziale alla quantità di ferro presente, ma alla presenza maggiore o minore di mioglobina (proteina che trasporta l’ossigeno nei tessuti muscolari), la cui concentrazione varia, sia in base alla razza, che all’età. Gli animali giovani, difatti, hanno meno mioglobina rispetto agli adulti e, di conseguenza, le carni sono meno colorite.

Ma quali sono le carni considerate “bianche”? Contrariamente a quanto si crede, per questa qualità di carni, non si intendono solo quelle di pollo, tacchino e coniglio, ma rientrano rientrano anche quelle di vitello, di maiale, d’agnello e di capretto. Tutte le altre carni che sono accomunabili con la nostra tipica dieta italiana, sono divisibili tra rosse e nere.

Per quanto riguarda le proprietà di questa categoria di carni, oltre alla facile masticazione e digeribilità che vi avevamo accennato prima, sono caratterizzate da una grande ricchezza di proteine, indispensabili all’organismo umano per rinnovare i tessuti e per la formazione degli ormoni, degli anticorpi, e degli amminoacidi utili nel metabolismo dei muscoli e nel promuovere lo smaltimento delle tossine.

Le carni bianche sono, inoltre, a basso contenuto di grassi e di colesterolo e per questo motivo sono altamente indicate per i regimi dietetici o per chi vuole mantenersi in forma, partendo dal cibo. Quelle più magre in assoluto sono il tacchino, il pollo e il coniglio, con valori nutrizionali praticamente identici: 110 kcal ogni 100 g il petto di pollo, 114 kcal per quanto riguarda il coniglio e 107 kcal per il petto di tacchino.

Le carni bianche non sono solo indicate per chi sta conducendo una dieta o per chi vuole mantenersi in forma, ma sono indicate amche per le donne in gravidanza, i bambini e gli anziani, visto le loro innumerevoli proprietà.

Passiamo ora alla ricetta per questa settimana

Scaloppine al limone

Ingredienti:

  •  2 fettine di petto di pollo o di tacchino
  • limone a piacimento
  • sale
  • farina
  • olio
  • una noce di burro

Procedimento:

Iniziate col battere le fettine di petto, rendendole ancora più sottili e morbide. Passatele poi nella farina e impanatele come si deve. L’umidità della carne permetterà alla farina di attaccarsi. Salatele poi a vostro piacimento.

In una padella, mettete a far sciogliere la noce di burro con un filo di olio. Ci raccomandiamo per questo passaggio il fuoco lento per evitare che il burro e l’olio inizino a friggere.

Quando la padella sarà ben calda, poneteci sopra le due fettine di carne e, a fuoco più alto, iniziate la cottura.

Cuocetele in questa maniera fino a raggiungere i 3/4 della doratura perfetta ed infine aggiungete il succo di limone appena spremuto. La farina presente in ricetta permetterà, grazie all’aggiunta di limone, la formazione di una succulenta cremina, pronta per farci leccare i baffi!

Servite calde e buon appetito!



Alessia Cavallaro