Luca Marinelli: è nata una stella

redazione

In SPETTACOLO / redazione / Comments

Di Simona Bartolini per Social Up!

Romano, classe 1984, attore con un curriculum invidiabile. Stiamo parlando di Luca Marinelli, vincitore del David di Donatello come ‘miglior attore non protagonista’ per la sua performance (Lo Zingaro) nel film di Gabriele Mainetti ‘Lo chiamavano Jeeg Robot‘. Molti però lo considerano la rivelazione dell’anno anche per la sua impeccabile interpretazione nel film ‘Non essere cattivo’ di Claudio Caligari.

Il giovane ma promettente attore inizia la sua carriera nell’ambito della recitazione frequentando l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma dove si diploma nel 2009. I primi ingaggi arrivano però nel 2006 dove interpreta alcuni ruoli teatrali negli spettacoli Amen, Fedra’s love, Tempo scaduto e Waterproof.

E’ proprio durante uno spettacolo teatrale che il regista Saverio Costanzo lo nota e lo ingaggia per il ruolo di Mattia ne “La solitudine dei numeri primi“, film con il quale otterrà la notorietà.

Farsi strada nel mondo del cinema non è stato semplice,come dichiara Marinelli stesso, che è arrivato a raggiungere 99 kg di peso per un suo personaggio. Ma il percorso cinematografico del giovane attore continua con registi come Paolo Sorrentino nel film “La grande bellezza” o Paolo Virzì in “Tutti i santi giorni“.

I suoi due ultimi successi, “Non essere cattivo” e “Lo chiamavano Jeeg Robot”, lo hanno consacrato al pubblico che ha ritrovato il talento schivo in un ragazzo umile e modesto.

Marinelli infatti, non ama parlare di sé. “Sono timido, è sul palco o sul set che mi sento libero” ha confessato.

E’ una magia che accade a molti altri attori, timidi e introversi nel quotidiano,ma quando si aziona la macchina da presa e il regista grida “Ciak, azione” ecco che tutta quell’insicurezza si trasforma in punto di forza.

Del suo privato, invece, si sa poco. Ma forse non tutti sapevano che il bell’attore dagli occhi color del cielo vive a Berlino. Ebbene sì, Marinelli si è trasferito quattro anni fa in Germania per ragioni personali. Ed è proprio lì che ha conosciuto la sua fidanzata, l’attrice tedesca Alissa Jung (non disperate ragazze,di uomini ce ne sono tanti al mondo).

Noi intanto attendiamo di vederlo nuovamente sul grande schermo (o a teatro), con la certezza che anche in futuro Marinelli non sbaglierà un ruolo.