Si avvicina troppo alla gabbia di un orango: paura in un zoo in Indonesia

“Non stuzzicar il can che dorme” ricorda un antico e celebre proverbio. Un detto che suggerisce di non approfittare mai dell’apparente momentanea cordialità altrui per evitare possibili, spiacevoli sorprese. Un modo di dire che vale per tutti, animali compresi. Non ha tenuto a mente la lezione il protagonsita della storia di oggi.  Il 19enne Hasan Arifin, infatti, avvicinatosi troppo alla gabbia di un orango per girare un video in uno zoo in Indonesia, ha provocato la spaventosa reazione dell’animale. Il video è diventato virale. 

Fonte: www.bertuahpos.com

Ci troviamo allo zoo di Kasang Kulim, nella provincia di Riau. In una tranquilla e normale giornata di apertura del parco biologico, un visitatore ha adottato un comportamento tutt’altro che consono. Hasan Arifin ha deciso di contravvenire alla regole dello zoo e di avvicinarsi alla gabbia dell’orango Tina girare un video da postare sui social. Ma proprio in quel momento è accaduto l’impensabile. L’orango, infatti, ha afferrato con forza il visitatore dall’interno della sua gabbia per la maglia. Un gesto improvviso e violento che ha terrorizzato il malcapitato, il quale ha rischiato più volte la frattura di una gamba. Inutile l’intervento di una persona che ha cercato di liberarlo dalla presa dell’orango. Per qualche minuto il 19enne non è riuscito a divincolarsi. Una scena da brividi, ripresa dallo smartphone e postata sui social.

Nel video, girato lo scorso 6 giugno, si vede il ragazzo che si avvicina alla gabbia che ospita l’orango e la successiva reazione dell’animale. Dopo alcuni secondi si vede l’orango alzare da terra l’uomo dopo averlo afferrato per una gamba che rischia anche di spezzarsi vista la presa fortissima dell’animale. Il video termina con il visitatore che finalmente riesce a liberarsi, non senza difficoltà, dalla presa dell’orango che però non sembra volergli fare del male. Per fortuna nè l’orango, nè il ragazzo sono rimasti feriti.

Inspiegabile la reazione di Tina da parte dello zoo. Secondo quanto riportato dall’ufficio stampa dello zoo, potrebbe essere che l’orango sia stato preso a calci dal visitatore prima che il video fosse girato. L’unica ipotesi plausibile per spiegare uno gesto così strano. “Il visitatore ha saltato la recinzione che separa gli ospiti dalla gabbia dell’orango per girare un video senza il permesso dell’ufficiale”, ha spiegato Desrizal, manager dello zoo di Kasang Kulim. E Tina ha pensato bene di punirlo in un modo davvero esemplare.



Catiuscia Polzella