Da www.honiro.it

Nuda, Annalisa scava nel suo profondo con il nuovo album

A distanza di due anni dall’ultimo lavoro, Annalisa torna sulle scene con un nuovo, freschissimo disco. “Nuda”, così si chiama l’ultimo album della poliedrica artista ligure.

Un disco che, in parte, abbiamo già tutti ascoltato, perché i singoli “Vento sulla luna”, in collaborazione con Rkomi, e Houseparty, sono in rotazione radiofonica da tempo. L’ultimo singolo, invece, è uscito il 4 settembre, e si chiama “Tsunami”.

13 tracce che permettono a chi l’ascolta di conoscere un po’ di più Nali, di entrare un po’ più in intimità con lei. La data di uscita, venerdì 18 settembre, è stata di ripiego. Come svelato da Annalisa stessa, il disco era già pronto prima del lockdown ma, per ovvi motivi, ha dovuto rimandare il lancio.

“Nuda” vede diverse collaborazioni importanti. A partire dal già citato Rkomi, in questo album trovano spazio anche il sempreverde J-Ax, nel brano “Romantica” e Chadia Rodriguez, in “Principessa”. Ma il feautring forse più atteso è quello con Achille Lauro, con il quale sembra essersi creata un’importante alchimia. Da quel duetto a Sanremo, i due hanno lavorato diverse volte, come testimonia il singolo di Lauro “Sweet Dreams”, che vede proprio la partecipazione della cantante ligure. In “Nuda” hanno collaborato per la composizione proprio di “N.U.D.A (nascere umani diventare animali)”, il singolo che chiude l’album.

La copertina dell’album. Da www.faremusic.it

“Nuda” è un album importante, che ha come obiettivo dichiarato quello di liberarci da tutta quella apparenza e dalle maschere che, troppo spesso, indossiamo nella vita di tutti i giorni.

Annalisa ha parlato di un Lato A e di un Lato B del disco, che risultano essere quasi “opposti”:

«Nel lato A ho messo le canzoni più istintive che un po’ sono il mio marchio di fabbrica, sono quelle vivo in maniera totalmente senza pensieri. Nel Lato B ho cercato di scavarmi un po’ di più e far venire fuori qualcosa che solitamente non mostro, sia dal punto di vista dei testi, sia dal punto di vista della scelte sonora, degli arrangiamenti. Ho cercato di fare più esperimenti.»

Ad accompagnare l’uscita del disco è in arrivo anche un mini instore, organizzato dalla stessa Annalisa con l’obiettivo di poter incontrare i suoi sostenitori. Il 23 settembre sarà a Milano, il 24 a Roma, il 25 a Bari e sabato 26 a Napoli. Se anche voi volete avere l’opportunità di conoscerla, segnatevi queste date. Regola numero uno: rispettate le regole in vigore, perché solo così si potrà vivere un evento in serenità e senza preoccupazioni.



Marco Nuzzo