Nissan Leaf rompe il ghiaccio

In #Automotive, #Shareit, TECH by Silvia D'AmicoLeave a Comment

Della nuova nata in casa Nissan si parla già da molto tempo, la Nissan Leaf 30kWh 2016 è stata lanciata ufficialmente a settembre del 2015 come un aggiornamento del precedente modello. I cambiamenti estetici sono estremamente limitati, se trascuriamo l’introduzione di un nuovo colore, il bronzo, nella gamma di quelli disponibili. Il grosso delle migliorie è concentrato a livello tecnico con l’evidente obiettivo di migliorare le prestazioni, parametro ancora nettamente a favore dei motori Diesel e Benzina.
Gli ingegneri hanno impresso una netta accelerata al percorso evolutivo della Leaf puntando tutto su una nuova batteria da 30 kWh, di produzione inglese, disponibile negli allestimenti Acenta e Tekna. L’obiettivo, per altro raggiunto, è portare l’autonomia dichiarata da 199 Km a 250, ben il 26% in più rispetto al modello precedente. Attraverso l’introduzione di carbonio, azoto e magnesio negli elettrodi ed il cambio nella disposizione delle celle, hanno ottenuto una batteria delle stesse dimensioni della precedente, da 24 kWh, ma con 21 kg in più ed una garanzia di 8 anni/160 000 km.
L’aggiornamento sembra aprire le porte alla possibilità, per i possessori di Leaf 2015, di sostituire la batteria da 24 kWh con la nuova, più potente, ma per ora non sono più di semplici voci di corridoio non verificate.

La Nissan Leaf my 2016
Ma è ai paesi nordici, famosi per la propria indole ecologista, che Nissan strizza l’occhio con il Nordic Pack. Se la Norvegia è già più che all’avanguardia nel settore, con circa il 20% delle auto ad emissioni zero, la nuova trovata renderà la Leaf del tutto irresistibile. I nuovi clienti dei paesi con condizioni metereologiche ostili avranno l’opportunità di usufruire di un impianto di riscaldamento supplementare, destinato alla batteria, per combattere i problemi causati da temperature costantemente sotto lo 0°C.
E in Italia? nel Bel Paese Leaf 30 kWh fa il suo ingresso in versione Acenta Flex al prezzo base di 28.990 euro e batteria a noleggio (79 euro al mese per 36 mesi e fino a 30 mila km all’anno). Insieme alle prestazioni migliorate, porta con sé l’ultima versione del software di bordo NissanConnect EV, con nuove implementazioni per la connettività e lo sbrinamento da remoto. Proprio su questa nuova trovata, Nissan ha basato il video promozionale con cui la vettura è stata lanciata sui mercati europei e che vi proponiamo di seguito.

Come una gemma scavata nella nuda roccia, così la nuova Nissan Leaf 30 KWh riemerge dai ghiacci scandinavi. Questo lo spettacolo che la casa automobilistica ci offre per il lancio sui mercati europei della sua nuova creazione. Il Giappone punta tutto sull’elettrico consegnandoci un’automobile all’avanguardia con una marcia in più e qualcosa ci dice che tutto questo non è ancora abbastanza. La strada verso i 500 Km di autonomia è tortuosa ed in salita, ma i nostri non demordono dal percorrerla.