Mai più TikTok! Donald Trump minaccia di vietare l’app negli USA

Continua la lotta a distanza tra Donald Trump e TikTok. Con molta probabilità, infatti, negli Stati Uniti non saranno più in grado di accedere al social network più in voga del momento. Il presidente Donal Trump ha promesso di vietare  l’app di condivisione di video nel paese, sebbene non abbia specificato in che modo. Un cosa è certa: il numero uno del mondo ha tuonato dichiarando ai giornalisti che avrebbe potuto firmare un ordine esecutivo di chiusura già dal 1 agosto. Ma come mai tanto astio?

SPIONAGGIO O SEMPLICE CONDIVISIONE?

Alla base della guerra virtuale, l’ombra dello spionaggio internazionale. Secondo i funzioni della sicurezza statunitensi, sembrerebbe che l’app, di proprietà della società cinese ByteDance, possa essere utilizzata per raccogliere i dati personali degli americani. TikTok ha negato le accuse di controllo o condivisione dei dati con il governo cinese, ma i dubbi dell’ intelligence americana restano. E considerando i numeri degli utenti mensili attivi in America, la preoccupazione potrebbe essere lecita. Sono, infatti, 80mila gli iscritti e l’app ha raggiunto due miliardi di download solo nel mese di aprile di quest’anno. L’ascesa del social network lanciato da ByteDance come concorrente di Facebook e Snapchat, ha coinciso con il deterioramento delle relazioni tra Stati Uniti e Cina. “Per quanto riguarda TikTok, lo stiamo vietando negli Stati Uniti “, ha detto Trump ai giornalisti al suo ritorno dalla Florida, riferisce Sky News. “Ho quell’autorità. Posso farlo con un ordine esecutivo “.

MICROSOFT SULLE TRACCE DI TIKTOK

Intanto, il presidente ha già firmato un decreto che obbliga ByteDance a vendere la parte statunitense di TikTok a causa di problemi di sicurezza nazionale. E chi sarà il prescelto per acquistare quest’app dalle uova d’oro?

Ovviamente Bill Gates. Secondo quanto riferito, infatti, sembrerebbe che Microsoft sia in trattativa per acquistare l’app da ByteDance. Tuttavia non ci sono conferme. Se l’accordo dovesse andare avanti, ciò implicherà che ByteDance eliminerà le operazioni statunitensi di TikTok. Nonostante l’inizio presunto delle trattative, non è chiaro con quale autorità Trump possa vietare l’app nel paese o in che modo tale divieto verrà applicato. Immediate le reazioni da parte del web. I commenti di Trump hanno suscitato indignazione negli Stati Uniti, con molti che descrivono le sue azioni come “fasciste” e altri che lo confrontano con le sue azioni passate. Nessun commento da parte di TikTok, che ha rifiutato di commentare il divieto da parte di Trump. Tuttavia, un portavoce dell’app ha dichiarato ai media statunitensi che la società continua ad essere “fiduciosa del successo a lungo termine di TikTok” negli Stati Uniti. Insomma, la guerra continua!



Catiuscia Polzella