Calciomercato, brillano Napoli e Roma, bene la Juve: le pagelle

Terminata la sessione estiva di calciomercato, è tempo di bilanci. Quella da poco conclusa, è stata una campagna acquisti fatta di molti parametri zero (Dybala, Belotti, Pogba, Di Maria) e di prestiti onerosi. Tra tutti, ricordiamo il clamoroso passaggio di Romelu Lukaku all’Inter, di ritorno appena un anno dopo la cessione da record al Chelsea.

inter lukaku

Tuttavia, non sono certo mancati gli investimenti da parte delle big del nostro calcio: il Napoli ha pagato la clausola rescissoria di Kim e ha scovato il talento di Kvaratskhelia; la Juventus invece, ha soffiato Bremer all’Inter, sborsando 41 milioni di euro più 8 di bonus (l’acquisto più costoso in Serie A). Infine, da non dimenticare l’operazione De Ketelaere per il Milan, pagato circa 32 milioni di euro. Detto tutto ciò, come ogni fine mercato è tempo di pagelle. Di seguito, ecco l’analisi sulle big della Serie A.

Atalanta 6,5 – Fiorentina 7

Da considerare ormai da anni una grande del calcio italiano, l’Atalanta – senza accontentare del tutto il proprio allenatore – ha fatto un buon mercato, abbastanza sopra la sufficienza. Passato leggermente sottotraccia, il club bergamasco ha messo a segno due dei colpi più onerosi dell’estate: Ederson e Demiral, rispettivamente 21 e 20 milioni di euro. In più, è arrivato Lookman a rinforzare l’assetto offensivo di Gasperini e pesa sul voto l’aver trattenuto tutti i migliori talenti. Il voto è un 6,5 pieno.

Dopo sei anni di assenza, la Fiorentina tornerà a giocare in competizioni europee. Nel caso dei viola, parliamo della Conference League. Per non farsi trovare impreparati all’appuntamento, la dirigenza viola ha svolto un lavoro di alto livello in sede di mercato. Tra tutti, brillano i colpo Jovic, Barak e Dodò, terzino brasiliano dalla grande spinta. Mandragora la classica ciliegina sulla torta, bene anche in porta con la scelta di Pierluigi Gollini. Voto 7

Roma 8 – Lazio 6,5

Mercato grandi firme quello della Roma, da sufficienza piena quello della Lazio di Igli Tare. Quest’ultimi, hanno ingaggiato Alessio Romagnoli (il colpo più importante) Vecino, Marcos Antonio, Gila, Casadei, Cancellieri e i due portieri: Provedel e Maximiano. Tanti arrivi, nessuna partenza di livello: la Lazio è sicuramente più forte dello scorso anno. Voto 6,5

Chi ha invece dominato il mercato è senza dubbio la Roma, che si aggiudica un bel 8. Portare Paulo Dybala all’Olimpico – per quelli che sono obiettivi e budget dei giallorossi – è un piccolo capolavoro. Sfortuna per Wijnaldum, ma è un gran colpo. Matic porta equilibrio, Belotti è un lusso come vice Tammy Abraham.

Milan 7 –  Juventus 7,5 – Inter 7 – Napoli 7,5

Ma come si sono comportate sul mercato le quattro italiane che giocheranno la Champions League? Molto bene Juventus e Napoli, un gradino sotto le milanesi. Partendo dai bianconeri, gli arrivi di Paul Pogba e Angel Di Maria fanno sicuramente salire l’indice di gradimento. In più, Gleison Bremer, Kostic, Paredes e Arek Milik non possono passare inosservato. Oltre le entrate, la Juve si è mossa molto bene anche in uscita. I casi Arthur e Ramsey sono dei piccoli capolavori, Zakaria un sacrificio necessario. Voto 7,5, probabilmente è anche stretto. Identico voto per il Napoli, che ha ceduto Fabian Ruiz al Psg ma ha trattenuto Osimhen e compagnia. Raspadori e Kim ottimi innesti, Kvaratskhelia si sta svelando l’acquisto dell’estate. Curiosità per Oliveira sulla fascia e Ndombele in mezzo, ottimo Simeone come vice Victor Osimhen in avanti.

pogba juve

Come detto, un gradino sotto Napoli e Juve troviamo le milanesi. Partendo dai campioni d’Italia, il colpo è Charles De Ketelaere. Gran talento strappato alla concorrenza inglese, il Milan punta molto su di lui. Piace parecchio Origi (che impatto sul derby), curiosità per Vranckx, mentre Dest è da ritrovare ma, se lo farà, potrebbe rivelarsi un ottimo acquisto. Voto 7. Capitolo Inter invece, l’acquisto da capogiro è quello di Romelu Lukaku, tornano alla base dopo appena una sola stagione. Prestito oneroso, poi si vedrà: nel frattempo il belga sta già segnando con regolarità in nerazzurro. Bene Asllani per il futuro, stesso discorso per Bellanova, mentre da valutare le condizioni di Mkhitaryan, voto 7.



Marco Cavallaro