Tre ricette gourmet da portare in ufficio nel nostro portapranzo

In CUCINA by Dalia SmarandaLeave a Comment

Da domani paste fredde e insalate scondite saranno un incubo molto lontano perché le nostre tre ricette gourmet da portare in ufficio sono la soluzione a quello che cercavi da una vita.

Che sia per far invidia ai colleghi o per una ricerca di equilibrio nell’alimentazione, non importa perché questa soluzione può risolvere entrambe le cose. Queste tre ricette gourmet da portare in ufficio non richiedono grandissime doti culinarie ma sicuramente un po’ di pazienza e di cura nella conservazione, ma grazie ai nostri trucchetti siamo sicuri che ve la caverete senza problemi. Inoltre tutte e tre le ricette si ispirano a vere ricette gourmet che portano il nome di chef pluripremiati quindi ricordatevi di segnarvi il nome dello chef e del ristorante quando in pausa pranzo vi faranno i complimenti.

“FRITTATA DI ALBUMI ALL’ERBA CIPOLLINA CON FUNGHI E CECI” di Stefano Di Gregorio
"FRITTATA DI ALBUMI ALL'ERBA CIPOLLINA CON FUNGHI E CECI" di Stefano Di Gregorio

“FRITTATA DI ALBUMI ALL’ERBA CIPOLLINA CON FUNGHI E CECI” di Stefano Di Gregorio

Ingredienti per un porta pranzo:

2 uova

un mazzetto di erba cipollina

1/2 carota

una manciata di funghi porcini

50 g di ceci precotti

olio extravergine di oliva q.b.

sale e pepe q.b.

Procedimento per fare la frittata con erba cipollina:

Separare gli albumi dai tuorli e mettere gli albumi in una ciotolina dove dovrete aggiungere l’erba cipollina, la carota tritata, sale e pepe. Versare il composto in padella all’interno di un coppa pasta dopo 5 minuti metterla in forno a terminare la cottura per altri cinque minuti a 180° C. Nel frattempo, pulire i funghi e tagliarli, dopodiché scottarli in padella. Scolare i ceci e scottare anche loro nella padella dei funghi per qualche secondo.

“PACCHERI AI TRE POMODORI” di Rosanna Marziale
"PACCHERI AI TRE POMODORI" di Rosanna Marziale

“PACCHERI AI TRE POMODORI” di Rosanna Marziale

Ingredienti per un porta pranzo

70g di paccheri

10ml di latte di mozzarella di bufala

pomodori San Marzano

pomodorini del Piennolo del Vesuvio

pomodori Corbarini rossi

1 spicchio di aglio in camicia

1 scalogno

200 g di olio extravergine di oliva

sale e pepe q.b.

Procedimento

Se stavate cercando delle ricette gourmet da portare in ufficio a base di pasta far soffriggere l’aglio in camicia e lo scalogno in olio d’oliva e aggiungere i pomodori San Marzano. Nel frattempo dividere a metà di pomodori Corbarini e grigliarli dalla parte della buccia fino a che non diventa di colore scuro, a quel punto togliere la buccia e frullar con olio, sale e pepe. I pomodori del Piennolo del Vesuvio vanno invece cucinati al forno con olio sale e pepe a 180°C per 10 minuti. Cuocere la pasta e spadellarla nella padella dei pomodorini San Marzano aggiungendo il latte di mozzarella di bufala. Creare infine il porta pranzo aggiungendo la salsa di corbarini e i pomodori del Piennolo del Vesuvio.

“POLPO E PATATE AL BARBECUE AL PROFUMO DI DRAGONCELLO E LIMONE AMALFITANO” di Alfredo Iannacone
POLPO E PATATE AL BARBECUE AL PROFUMO DI DRAGONCELLO E LIMONE AMALFITANO" di ALFREDO IANNACONE

POLPO E PATATE AL BARBECUE AL PROFUMO DI DRAGONCELLO E LIMONE AMALFITANO” di Alfredo Iannaccone

Ingredienti per un porta pranzo

1 polpo verace da almeno 2 kg

2 patate novelle

pepe bianco in grani

limone amalfitano

arancia

scalogno

dragoncello fresco

spicchi di aglio rosso

timo fresco

erba limoncina

Procedimento

Se stavate cercando infine delle ricette gourmet da portare in ufficio a base di pesce questa è quella che fa per voi. Per prima cosa bisogna pulire il polpo, eliminare la testa e il nervetto centrale e tenerlo in acqua e ghiaccio per almeno 1 ora, cambiando ogni tanto l’acqua. Dopodiché si tritano le verdure e si fanno rosolare nell’olio extra vergine d’oliva in una pentola profonda aggiungendo poco dopo il polpo. Unire anche le erbe aromatiche, le zeste di limone e arancia oltre a pepe bianco e peperoncino. Unire del ghiaccio fino a riempire tutta la pentola e lasciar cuocere il polpo a fiamma viva. Aggiungere dopo 40 minuti le patate e cuocere per ulteriori 25 minuti a fiamma bassa.

Dopodiché separare le patate e tenerle da parte. Togliere il polpo dal fuoco e lasciarlo rafferdare. Grigliare infine il polpo tagliato a pezzetti e le patate. Preparare il porta pranzo appoggiando il polipo e le patate e versare un emulsione di aglio tritato, prezzemolo, peperoncino, limone, olio e pepe.