Sesso e tradimenti: più è soddisfacente il primo, più si è cornuti!

Una ricerca dell’università della Florida ha smentito uno dei più grandi luoghi comuni sui rapporti di coppia, ovvero che a tradire siano gli insoddisfatti. Niente di più sbagliato: sesso e tradimenti vanno a braccetto! I componenti di coppie in cui il sesso va a gonfie vele sono più propensi al tradimento.

Il (buon) sesso migliora la sicurezza in se stessi. Questa sicurezza sfocia in incontri al di fuori della coppia, poiché si sta bene con il proprio corpo e si vuole sviluppare questa sensazione con più partner. Ovviamente non è questo l’incentivo che farà fare le capriole a letto, perché l’insoddisfazione porta anch’essa corna ed abbandono da parte del partner insoddisfatto. Bisognerebbe in pratica attuare la regola secondo cui “in amor vince chi fugge”: siate intriganti, sexy, ma non applicatevi troppo.

La causa di tutto? Come sempre, i social network! Le immagini di persone belle e felici ci spingono a ricercare quella bellezza e quella felicità altrove. Così, il richiamo al tradimento è cambiato e si è accentuato. Non serve più l’incontro fortuito, la scappatella con il collega di lavoro o la cassiera del supermercato sotto casa: basta aprire Instagram, qualche cuoricino tattico e l’incontro è combinato in direct. Inoltre, essere virtualmente circondati da tanta bellezza e perfezione spinge i potenziali traditori a guardare il proprio partner sotto una luce differente.

Come hanno fatto gli psicologi Jim McNulty, Andrea Meltzer, Anastasia Makhanova e Jon Maner a scoprire il legame fra buon sesso e tradimenti? Hanno sottoposto ai volontari del loro campione, formato da coppie sposate da almeno tre anni, una serie di immagini di persone attraenti. Dopo di ciò, hanno valutato i tempi in cui ogni volontario si soffermava su ciascuna immagine ed i giudizi sull’attrattività dei soggetti presentati come potenziali partner.

Cosa bisogna fare per tenersi stretto il partner?

Dallo studio, è venuto fuori che il traditore tipo è un uomo giovane, che in passato ha avuto molte esperienze e relazioni passeggere e, soprattutto, che fa del buon sesso in coppia. La scoperta che sesso e tradimenti abbiano un collegamento così forte lascia parecchio perplessi. Sarà che nell’immaginario collettivo, colui o colei che cerca altrove le soddisfazioni che mancano nel letto coniugale è l’emblema del traditore. Sarà che proprio non riusciamo a comprendere perché chi è soddisfatto del proprio partner debba poi volare per altri nidi.

Ma quindi, come bisogna comportarsi? Certo passare al lato opposto e dimenticare totalmente la sfera sessuale nel rapporto di coppia non servirà a rinsaldare l’intesa ed il rapporto di fedeltà e fiducia che non può mancare in una coppia. Però fare del proprio meglio abbiamo detto che quasi sicuramente ci farà diventare tutti cervi a primavera. In medio stat virtus, affermavano gli antichi romani. Dunque il consiglio è essere bravi amanti, ma nulla di eccezionale.

Un po’ come a scuola: siate intelligenti, ma non applicatevi. Portate a termine il lavoro, ma senza far alzare la paletta del 10. Dovete incuriosire il partner, far capire che il potenziale c’è, ma che non siete ancora in grado di sfruttarlo del tutto. Chissà che riusciate a superare con facilità la crisi del settimo anno.



Emilia Granito