SERYO si presenta con il singolo “C’è posta per te”: promosso

Ognuno nella propria vita sa di avere una o più eventi di svolta, incastonate in date del cuore, che si fissano nella testa come ricordi perpetui.

Il 25 settembre rappresenta il punto di svolta per SERYO, also known as Nicola Cavallaro, con la pubblicazione del suo singolo di debutto “C’è posta per te”.

Nicola Cavallaro non è un nome sconosciuto al grande pubblico, in particolare per gli appassionati di talent show. Nicola, infatti, ha preso parte a The Voice France nel 2017 e all’edizione di X-Factor dello scorso anno.  Con SERYO, però, Nicola ha scelto una nuova identità, una nuova strada, nata mettendo insieme tutte le esperienze passate, concentrandole in “C’è posta per te”.

SERYO: un nuovo inizio con “C’è posta per te”

Il singolo, oltre ad essere una sorta di manifesto musicale dell’artista, racconta la delusione e la rabbia provata da chi non riesce a realizzare i propri sogni a causa del peso dello status quo nella società contemporanea, rischiando di finire pian piano ai margini della società.

Il brano, scritto e composto insieme a Valerio Carboni e Diego Calvetti, stupisce per la qualità del suo arrangiamento, non banale e ricercato. Alla canzone, infatti, non è attribuibile un solo genere musicale, poiché rappresenta il mix di diversi stili tra loro, dall’R&B fino al rock, passando per giri di sintetizzatori e riff di chitarra.

SERYO rivela forse il suo vero viso, presentando una canzone che non sembra essere in linea con i canoni di un ex-concorrente di un talent show. La scelta dell’arrangiamento, così come del testo, è coraggioso, ma soprattutto molto personale.

Con i suoi versi, infatti, SERYO sembra non voler strizzare l’occhio a nessuno, ma semplicemente raccontare l’amarezza provata da sé stesso in prima persona, emozione sicuramente condivisa con migliaia di altre persone.

Degna di nota anche la copertina del singolo, artwork creato dall’artista da Emmanuel Viola (aka EVVIART), artista rilevazione del Treviso Comic Book Festival. La copertina è sicuramente spinta e raffigura Vyta, la regina del burlesque, un personaggio sicuramente non visto di buon occhio da una società che si regge su pregiudizi e su un’enfatizzazione estrema della morale.

SERYO si è presentato davanti al grande pubblico con coraggio, originalità e soprattutto tanta voglia di fare. Il suo percorso è stato tortuoso, ricco di esperienze e proprio per questo le premesse sono molto interessanti.

Dopo il 25 settembre, bisognerà segnare in agenda anche venerdì 2 ottobre, giornata in cui sarà pubblicato il video di “C’è posta per te”. Stay tuned!



Paride Rossi