Sanremo 2022: Highsnob ha portato la cryptoarte per salvare il pianeta

Il Festival di Sanremo è attualmente il palco più importante su cui un artista possa esibirsi in questi tempi. Doveroso è quindi sfruttare questa occasione per portare l’attenzione di un grande pubblico su determinate tematiche. In particolare Highsnob, in gara con Hu, al 72° Festival della Canzone Italiana ha portato sul palco la sua arte (non solo musicale) per una nobile causa.

Higshsnob: un cantante artista

Highsnob oltre ad essere un acclamato musicista della scena contemporanea è anche  uno dei più importanti artisti della Cryptoarte. Per chi non sapesse di cosa si tratta, la Cryptoarte include tutte quelle forme artistiche che prevedono la digitalizzazione di un’opera fisica oppure la creazione di un’opera digitale. Si tratta di una nuova frontiera delle forme artistiche, appunto digitale. Le parole chiavi sono Blockchain e NFT (not fungible tokens), ovvero opere d’arte corredate di uno specifico set di informazioni digitali che le rende uniche. Un nuovo modo per fruire le opere d’arte, più smart e assolutamente moderno. Highsnob, sotto lo pseudonimo Eskalator, ha esibito le sue opere nella più importante mostra al mondo che racconta questa corrente, “2121 Crypto art is Now” curata da Alessandro Brunello e Wrong Theory presso il Museo della Permanente di Milano.

Gli NFT a Sanremo per salvare il pianeta

Sul palco di Sanremo Highsnob ha mostrato al collo una vera e propria opera d’arte NFT da lui appositamente creata. Il valore dell’opera non è solo artistico, infatti “XXX” (questo il titolo dell’opera), attiverà la community internazionale di MIRAI che svilupperà una serie di azioni green volte alla salvaguardia dell’ambiente naturale. Con questa collaborazione artistica Highsnob è stato il primo cantante a portare sul palco di Sanremo la Crypto Arte e gli NFT. In questo modo ha partecipato anche direttamente al progetto ecologico di MIRAI Labs, la prima piattaforma marketplace green al mondo. L’obiettivo del progetto di questa realtà è la creazione di un marketplace in grado di sostenere aziende e progetti ecologici utilizzando una parte dei ricavi per piantare foreste, pulire mari e permettere alla flora e alla fauna del pianeta di rigenerarsi utilizzando la potentissima leva delle cryptovalute.



Eleonora Corso