Concorso “Comuni Virtuosi”: un premio per la tutela ambientale

In SOCIALE by Greta SacchiLeave a Comment

“Riconoscere, premiare e diffondere le buone pratiche sperimentate in campo ambientale dagli enti locali italiani”: ecco lo scopo del Premio Nazionale Comuni Virtuosi, un’opportunità per contribuire alla creazione di una maggiore sensibilità da parte dei cittadini e di un maggiore incoraggiamento ad altri soggetti pubblici al tema delle “buone pratiche”, attraverso la promozione di casi esemplari.

Giunto alla sua decima edizione, anche quest’anno le amministrazioni pubbliche italiane avranno la possibilità di partecipare al concorso che ha come obiettivo la salvaguardia dell’ambiente. Patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare questo concorso verrà premiato il progetto che più si cura della buona gestione del territorio, in materia di eco-sostenibilità energetica e mobile, mense biologiche e ogni sorta di buona pratica volta a tutela ambientale.

Il termine ultimo per presentare i progetti è entro e non oltre il 31 Ottobre 2016 all’indirizzo info@comunivirtuosi.org, accompagnati da una scheda riassuntiva con una breve presentazione, la categoria del progetto (gestione del territorio, impronta ecologica della macchina comunale, gestione dei rifiuti, mobilità sostenibile e nuovi stili di vita), gli enti coinvolti e i risultati raggiunti. I Comuni italiani possono candidare uno o più progetti già sperimentati o in fase di sperimentazione a sostegno di politiche che promuovano “buone pratiche locali” e in particolare la “salvaguardia dell’ambiente”. Oltre ai Comuni, possono partecipare al concorso anche Organizzazioni, Onlus, comitati e cooperative che abbiano lo scopo di migliorare le esperienze promosse dal loro Comune di residenza. La graduatoria finale verrà pubblicata sul sito dei Comuni Virtuosi durante il mese di Novembre, resa ufficiale dalla cerimonia di premiazione che si terrà il 10 dicembre presso il Palazzo del Governatore a Parma. In palio 2.500€ da destinare ad iniziative di risparmio energetico o di educazione ambientale nelle scuole.

Partito nel 2007, questo progetto può vantare tra le 30 e le 50 candidature, per un totale annuo di oltre 100 progetti. Tra quelli che hanno partecipato negli anni passati spiccano l’illuminazione a vapore di Mogoro, in provincia di Oristano; la costruzione di un hotel ricavato da vecchie stalle a Castel del Giudice, in Molise; il carpooling e il potenziamento della pista ciclabile di Rivalta, Torino; la tracciabilità dei rifiuti di Malnate, in provincia di Varese, e Parma.

Secondo Marco Boschini, coordinatore dell’associazione Comuni Virtuosi, il segreto per il successo è l’unione tra cittadini e istituzioni, che lavorano insieme per il bene comune, nel rispetto dell’ambiente che li circonda e delle tradizioni che hanno reso uniche le proprie realtà.