Rovazzi fa “Il vegetale” al cinema e il papero regista su Topolino

Sandy Sciuto

In SPETTACOLO / Sandy Sciuto / Comments

Chi sia oggi per il mondo dello spettacolo Fabio Rovazzi difficile dirlo, ma una cosa è certa: il 2018 si apre per lui all’insegna dell’“andiamo a comandare”.

Con “Andiamo a comandare”, infatti, Fabio Rovazzi ha fatto il suo debutto nel mondo dello spettacolo. Milioni di visualizzazioni e di like ed il motivetto ben costruito col trattore in tangenziale è entrato nella testa di grandi e piccini con annessa coreografia superando il “Pulcino Pio”, il reggaeton ed Enrique Iglesias.

Sull’onda del successo, son seguite “Tutto molto interessante” e “Volare”. Con la prima canzone ha letteralmente conquistato le classifiche e le radio italiane e con la seconda, invece, le zie e le mamme italiane grazie al featuring con Gianni Morandi.

Ed ora il 2018 lo vede protagonista al cinema e sul fumetto amato dalle generazioni di tutti i tempi.

Dal 18 gennaio 2018 sarà nelle sale cinematografiche con il film “Il vegetale” in cui interpreterà Fabio Piccolrovazzi. La pellicola, prodotta da Piero Crispino per 3zero2 e co-prodotto da The Walt Disney Company Italia, in collaborazione con Sky Cinema è stata scritta e diretta da Gennaro Nunziante (lo stesso regista dei film di Checco Zalone).

In breve, il film racconta di Fabio Piccolrovazzi, un neolaureato milanese di origine contadina in cerca di lavoro. Il padre Luca Piccolrovazzi, seppur ricco ed avido proprietario di una ditta non aiuta Fabio a trovare lavoro definendolo il vegetale, appunto. Così Fabio prova a fare il pubblicitario, l’operaio ed il contadino ma con l’unico risultato di esser mollato dalla fidanzata che va a Londra a fare la cameriera. Fabio decide di impegnarsi in ciò che lo fa stare bene: la musica. Sul film, il regista Nunziante ha spiegato: “Ho scelto Rovazzi come protagonista perché volevo che fosse uno di loro a raccontarla, cercando di evidenziare quel bisogno che abbiamo tutti noi di educazione e riflessioni gentili. Veniamo da generazioni che hanno ‘vegetato’ ai danni dello Stato perché si sono mangiati tutto, mentre quella dei ventenni non potrà più farlo”. Nel cast della commedia presenti anche Luca Zingaretti, Ninni Bruschetta, Alessio Giannone, Rosy Franzese e Paola Calliari.

In concomitanza all’uscita del film, Rovazzi sarà anche nel n. 3243 di Topolino in uscita il 17 gennaio 2018. “Chi se lo sarebbe aspettato che un giorno sarei entrato nella famiglia dei Paperi?” – ha confidato Rovazzi – “È un grande onore essere diventato un paperopolese e aver incontrato dei Toporeporter curiosi e volenterosi. Sono contento di aver mostrato loro una parte della mia vita sul set che è una delle cose che amo di più”.

Nel fumetto a lui dedicato, scritto da Francesca Agrati e disegnato da Alessandro Perina, Rovazzi  – ops, scusate, Paperazzi – si trova a Paperopoli per le riprese del suo ultimo film ove è al centro di divertenti episodi.

Buon Rovazzi a tutti e che sia tutto molto interessante!