Rosaspina nel singolo Gemelli racconta l’amore tra i segni dello zodiaco

L’amore è uno dei temi più inflazionati di sempre nel panorama musicale. Tutti parlano di amori finiti bene, di quelli finiti male, di quelli che ci fanno soffrire o fantasticare. Insomma, tutti ne parlano, ma pochi lo fanno in maniera originale. Rosaspina è sicuramente uno di quei cantanti che ha trovato il modo di dare una chiave di lettura singolare a questo sentimento. Nel suo ultimo singolo intitolato Gemelli, ha scelto di raccontare l’amore in relazione ai segni zodiacali.

Il giovane artista originario della periferia milanese, dopo il brano d’esordio Sette coltelli, torna davanti ad un microfono per cantare la sua prima esperienza sentimentale. In Gemelli sceglie di analizzare la componente astrale della sua prima relazione. Si ritrova così a raccontare la breve e intensa passione che si sviluppa tra un Sagittario e un Gemelli, segni diametralmente opposti che sono destinati ad amarsi intensamente ma per un periodo limitato. Le persone nate sotto questi astri sono infatti connaturate da una scarsa concretezza, che alla lunga può portare a incomprensioni e allontanamenti.

In Gemelli si fa riferimento ad una storia d’amore estiva, destinata irrimediabilmente a finire con il venir meno della bella stagione: “La storia d’amore cui faccio riferimento è quella che ho vissuto con una persona del segno zodiacale dei Gemelli e che è durata un’estate. Per questo nel pezzo canto Ti prego estate no, non essere crudele; all’epoca speravo che la nostra passione potesse resistere all’arrivo dell’autunno, e invece no”.

Venerdì 19 febbraio è uscito su YouTube il videoclip del singolo. Il protagonista è ovviamente Rosaspina che, vestito di nero, canta sullo sfondo di un paesaggio innevato con in mano un mazzo di rose. L’artista ha rivelato “il video rappresenta metaforicamente il funerale della mia storia d’amore, per questo sono vestito di nero e ho tra le mani un mazzo di rose. Il paesaggio innevato rimanda simbolicamente al ghiaccio che si crea una volta cessata la passione”.

In una dimensione a metà tra l’onirico e il reale, Rosaspina rivive la sua storia d’amore in un continuo gioco di flashback che lo vedono accanto ad una ragazza bionda per le strade di Como. I due condividono una giacca rossa, una manica ciascuno. Questo particolare rimanda all’idea secondo cui “quando si è innamorati, si crede di aver trovato l’altra metà della mela, la persona con cui condividere tutto”.

Gemelli è insomma ben lontana dall’essere la classica smielata canzone d’amore. Dietro questo singolo c’è una riflessione profonda che vede Rosaspina farsi portavoce della fine di un amore. L’artista è solo agli inizi della sua carriera musicale, ma non è da tutti comporre un testo che esprima le emozioni in modo così originale.