Quanto manca alla consacrazione del DC Extended Universe?

In SPETTACOLO by Gabriele FardellaLeave a Comment

Alcuni dei film più attesi degli ultimi anni verranno rilasciati nei prossimi mesi, altri nelle prossime settimane e a noi fan non resta che attendere ingannando l’attesa tra un trailer e l’altro.

A proposito di trailer, è stato recentemente rilasciato quello del tanto atteso “Justice League” con cui la Warner Bros e la Dc Comics dovranno confermare l’ottimo lavoro fatto con “Wonder Woman”.

Se da un lato i buoni risultati ottenuti con il film Stand Alone sul personaggio interpretato da Gal Gadot infondono fiducia nei confronti di “Justice League” è anche vero che sono proprio i film corali quelli che si sono poi rivelati deludenti.

Batman v Superman: Dawn of Justice” e “Suicide Squad”si sono rivelati al di sotto delle aspettative a causa di un elevato numero di personaggi da dover per forza caratterizzare in maniera più o meno approfondita a discapito di trame che si sono rivelato quasi delle prese in giro sotto certi punti di vista. Al momento il confronto tra il DCEU e qualunque altro universo cinematografico dedicato ai supereroi risulta quasi impietoso ma con “Justice League” le cose potrebbero cambiare.

Non sappiamo quasi niente dei personaggi di Acquaman, Cyborg e Flash dal momento che il loro debutto in solitaria avverrà solo a partire dal 2018, ma saranno questi tre metaumani (probabilmente) a permettere al film di riuscire a soddisfare gli spettatori, soprattutto i fan più accaniti. Il loro inserimento nell’universo condivisio è molto discutibile, con brevi cameo in “Batman v Superman: Dawn of Justice” e “Suicide Squad” che naturalmente non bastano a farceli conoscere e apprezzare come invece avvenuto nel 2012 con altri personaggi di altri universi condivisi.

Se Arthur Curry (Jason Momoa), Barry Allen (Ezra Miller) e Victor Stone (Ray Fisher) verranno introdotti come si deve e resi credibili a fianco degli ormai “veterani” Superman, Batman e Wonder Woman ci sono buone possibilità che l’universo DC possa finalmente iniziare ad essere considerato all’altezza della concorrenza, in attesa di “Acquaman” in uscita nel 2018.

I progetti in cantiere sono tanti in casa DC, con film già in fase di preparazione (“Flashpoint”, “The Batman”, “Cyborg” e “Green Lantern Corp”), sequel già programmati per “Suicide Squad”, “Wonder Woman”, l’”Uomo d’Acciaio” e “Justice League” e tanto altro materiale per sfornare pellicole per i prossimi dieci anni.

Justice League”, in uscita il prossimo 16 novembre in Italia, vedrà Bruce Wayne e Diana Prince reclutare un team di metaumani per affrontare la minaccia rappresentata da Steppenwolf, nemico che dopo la morte di Superman sembra invincibile.

Qui trovate l’articolo in cui abbiamo parlato del Marvel Cinematic Universe mentre settimana prossima andremo a vedere quale sarà il futuro dell’universo Fox degli X-Men, ormai orfano di Hugh Jackman.

About the Author