Quando la maglia conta: i dieci giocatori di Serie A più fedeli ai propri colori

L’aspetto più bello dell’estate calcistica è il calciomercato. Sì, perché sentire Messi o un altro fuoriclasse accostato alla propria squadra del cuore fa sempre sorridere e sognare un po’. Ci sono calciatori che cambiano in continuazione squadra, vanno alla ricerca di nuove sfide con cui misurarsi e non si accontentano mai. E poi ci sono loro, le bandiere, i giocatori che giurano amore eterno alla propria squadra. Nel corso della storia abbiamo visto grandissimi campioni che hanno giocato solamente per una maglia; Paolo Maldini, Francesco Totti e Ryan Giggs sono un esempio. Altri, invece, una volta trovata la loro squadra del cuore, non l’hanno più abbandonata, come fece Javier Zanetti con la sua Inter. E oggi? Le bandiere esistono ancora o sono solamente un lontano ricordo? Scopriamo insieme quali sono i dieci giocatori più fedeli che lotteranno ancora per gli stessi colori nella Serie A 2020/2021!

Fate attenzione però, in questa classifica si conteranno solamente le presenze nel campionato italiano, quindi niente Coppa Italia e competizioni europee. Detto questo, partiamo.

10. ANDREA CONSIGLI – 213 PRESENZE CON IL SASSUOLO

L’attuale portiere del Sassuolo, arrivato in neroverde dall’Atalanta nel 2014, ha subito conquistato il posto da titolare. Ottimo para rigori, per lui la stagione prossima sarà la settima consecutiva con gli Emiliani. Il suo invidiabile bottino di apparizioni lo fa entrare di diritto nella lista dei giocatori più presenti della storia del Sassuolo.

9. DRIES MERTENS – 236 PRESENZE CON IL NAPOLI

Mertens è il Napoli. 236 presenze e 93 reti in Serie A, che diventano 125 contando i gol anche nelle altre competizioni. Il belga, il miglior marcatore della storia azzurra, è ormai un beniamino dei tifosi, che potranno contare sulle sue perle ancora per qualche anno. Dries, ormai 33enne, potrà chiudere la carriera a Napoli. I tifosi si aspettano questo.

8. DOMENICO BERARDI – 245 PRESENZE CON IL SASSUOLO

E’ il giocatore simbolo del Sassuolo. Recordman di reti con la maglia del Sassuolo, in passato ha rifiutato trasferimenti importanti per restare nella squadra che l’ha visto crescere. 245 presenze in Serie A a soli 26 anni non sono poche. L’ultima stagione l’ha visto protagonista con 14 reti e 8 assist. L’anno prossimo, quando l’intesa con Caputo sarà perfezionata, ne vedremo delle belle.

 

Domenico Berardi. Da www.goal.com

7. SENAD LULIC – 266 PRESENZE CON LA LAZIO

Non è sicuramente il giocatore più appariscente della Lazio, ma è il capitano. Sempre presente tra le fila biancocelesti dalla stagione 2011/2012, il terzino ha collezionato la bellezza di 266 presenze in campionato mettendo a referto anche 28 reti.

6. LORENZO INSIGNE – 269 PRESENZE CON IL NAPOLI

Un altro giocatore del Napoli in questa classifica. L’esperienza di Insigne con il Napoli non è stata tutta rose e fiori, anzi, ma ormai i dissidi con la tifoseria sembrano essere messi alle spalle. Insigne si è ripreso il Napoli e ne sta scrivendo la storia.

5. SAMIR HANDANOVIC – 292 PRESENZE CON L’INTER

Sempre titolare nell’Inter, sempre tra i migliori in campo. I giocatori passano, Handanovic resta. Il portierone nerazzurro, a Milano dal 2012 e diventato capitano dopo la spinosa vicenda Icardi, è destinato a rimanere ancora qualche stagione nella porta interista. È una certezza per i tifosi meneghini.

4. STEFAN RADU – 306 PRESENZE CON LA LAZIO

Il discorso per Radu è il medesimo fatto per Lulic. Il suo nome non è mai in prima pagina nei giornali, ma il difensore rumeno ha sempre dato il suo contributo alla causa laziale. 306 partite in Serie A lo dimostrano chiaramente.

3. GIORGIO CHIELLINI – 387 PRESENZE CON LA JUVENTUS

Leader indiscusso della difesa bianconera, baluardo invalicabile e uomo simbolo dello spogliatoio. Chiellini, per la Juventus, è questo. Non c’è altro da aggiungere. Anche a 36 anni darà il suo contributo alla vecchia signora, nonostante la concorrenza dei giovanissimi De Ligt e Demiral sia forte.

2. FRANCESCO MAGNANELLI – 461 PRESENZE CON IL SASSUOLO

C2, C1, B, A. Magnanelli, con il Sassuolo, ha giocato in quattro serie differenti. Questo basta a far capire quanto questo giocatore, per la sua squadra, abbia fatto veramente la storia, e non per modo di dire. Capitano e uomo simbolo, gli mancano solamente due presenze per raggiungere le 500 partite giocate con i neroverdi. Non è roba da tutti.

1. GIANLUIGI BUFFON – 518 PRESENZE CON LA JUVENTUS

Al primo posto non poteva che esserci lui. 518 presenze in Serie A con la sua Juventus lo rendono il giocatore in attività ad aver disputato più gare del massimo campionato italiano. Anche a 43 anni, quando entra in campo dà il suo contributo e dimostra a tutti di essere ancora un ottimo portiere. Eterno.

Gianluigi Buffon. Da www.fotmob.com

Si conclude qui questa particolare classifica. Come abbiamo avuto modo di vedere, le bandiere ancora esistono nel calcio moderno. Chissà per quanto.



Marco Nuzzo