Qualificazioni ai Mondiali 2022
Da Calcio e Finanza

Qualificazioni Mondiali 2022: le avversarie degli Azzurri

Il sorteggio di Zurigo ha decretato le avversarie dell’Italia per le qualificazioni ai Mondiali 2022, che si svolgeranno in Qatar tra il 21 novembre e il 18 dicembre. Per qualificarsi bisognerà vincere il proprio girone di qualificazione oppure ottenere il pass tramite i play-off a cui parteciperanno le seconde classificate dei dieci gironi e le due formazioni migliori dalla Nations League non ancora qualificate.

La composizione dei gironi teneva conto di alcune regole. Diversi scontri sono vietati per motivi politici: Armenia-Azerbaigian, Spagna-Gibilterra, Bosnia-Kosovo, Kosovo-Serbia, Kosovo-Russia e Russia-Ucraina. Allo stesso tempo in uno stesso girone si trovano solo, al massimo, due selezioni che giocano in sedi a distanza eccessiva o considerate troppo fredde in inverno. Le squadre qualificate alla fase finale della Nations League (Italia, Spagna, Belgio e Francia) sono inserite, da regolamento, nei gironi da cinque squadre.

Nel sorteggio svolto da De Rossi e Van der Vaart gli Azzurri sono finiti nel gruppo C con Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania.

Le avversarie dell’Italia occupano, nel ranking FIFA, rispettivamente le posizioni numero 16, 45, 68, 129 mentre gli Azzurri chiudono la top ten della classifica.

Sicuramente l’avversario più pericoloso è la Svizzera, una tra le migliori squadre di seconda fascia, avversaria dell’Italia anche nei gironi di Euro 2020. L’Irlanda del Nord è un avversario molto più abbordabile, ma il CT Mancini ha sottolineato come ogni partita vada comunque giocata al massimo. Lo stesso Mancini ha ricordato poi come le partite con la Bulgaria non siano mai state semplici per la Nazionale. L’ultima avversaria è sicuramente la più debole del girone e l’unica vera incognita potrebbero essere le rigide temperature che potrebbero accogliere gli Azzurri.

L’Italia guarda quindi al girone con fiducia, soprattutto grazie all’ottimo lavoro fatto da Mancini, che ha portato a una crescita costante della squadra. Una selezione propositiva, con un’identità così definita che non si vedeva da tempo. La squadra è formata da un buon mix composto da giocatori con esperienza ed esordienti che non perde da ben 22 partite.

Sulla carta il girone è senz’altro alla portata dell’Italia ma è ancora fresco il ricordo della mancata qualificazione ai Mondiali di Russia e la Svizzera non sarà certo un impegno semplice.

Il primo obiettivo della squadra allenata da Mancini però saranno gli Europei in programma la prossima estate. Gli Europei permetteranno ai giovani azzurri di accumulare esperienza e sopratutto studiare ancora meglio la Svizzera.

Le qualificazioni Mondiali 2022 inizieranno il prossimo marzo per poi proseguire a settembre e terminare a novembre.



Tommaso Pirovano