vanityfair.it

Noemi a Sanremo 2022: con “Ti amo non lo so dire” punta alla vittoria

Noemi è sicuramente una delle veterane di Sanremo, avendo ormai racimolato ben 6 partecipazioni al Festival: 2010 (Per tutta la vita), 2012 (Sono solo parole), 2014 (Un uomo è un albero/Bagnati dal sole), 2016 (La borsa di una donna), 2018 (Non smettere mai di cercarmi), e l’ultima proprio nel 2020 con Glicine, brano classificatosi al quattordicesimo posto e che, secondo il pubblico e alcune giurie in particolare, avrebbe meritato senza ombra di dubbio delle posizioni molto più alte e gratificanti.

Tuttavia, lo scorso anno per Noemi è stato altamente soddisfacente, perché dopo il successo ottenuto a Sanremo, posizione finale a parte, la cantante ha rilasciato il suo ultimo progetto discografico Metamorfosi ed ha ottenuto una delle hit estive più ascoltate e vendute, Makumba, insieme a Carl Brave.

Forte di questo grande successo radiofonico, Noemi ha deciso di fare il bis (non era mai successo che la cantante partecipasse per ben due anni di seguito) partecipando con il brano Ti amo non lo so dire con un unico obiettivo, quello di riuscire ad ottenere il primo posto, il premio più ambito e desiderato da qualsiasi partecipante del Festival. Di fatti, sebbene tutte le partecipazioni di Noemi a Sanremo siano sempre state memorabili e ricche di successo, fino ad ora nessuna è riuscita a garantire la vittoria alla cantante. La canzone che andò più vicina a portare a casa il premio più importante fu Sono solo parole, che alla fine ottenne una si dovette “accontentare” della terza posizione.

soundsblog.it

Ti amo non lo so dire è un brano, descritto come uptempo, che racconta della paura che molte volte si ha per dover prendere una posizione ferma ed importante, rischiando di scoprire i nostri lati più sensibili ed emotivi, dovendone accettare inevitabilmente tutte le conseguenze. La canzone gira pertanto intorno al timore del cambio, che potrebbe essere provocato esattamente dalle decisioni prese, forse, con troppa fretta o con poca lucidità.

Piccola curiosità: fra gli autori del brano compare anche Mahmood, che parteciperà contestualmente al Festival insieme a Blanco con il brano Brividi.

Ma se ci penso un attimo
Non ho paura
Di sentirmi vuota dentro un mare
Di parole perse sul fondale
Servirà un po’ di fortuna
Per capire meglio noi chi siamo
Posso andare sulla luna
Ma ti amo ti amo ti amo
Non lo so dire

Dalla lettura del testo del brano è possibile evincere, ancora una volta, una totale apertura da parte di Noemi delle sue emozioni più profonde, quasi come se ogni volta Sanremo rappresenti il momento più intimo da stabilire tra lei e il suo pubblico, potendo aprirsi senza alcuna trepidazione e raccontare i lati di sé che la spaventano di più e con i quali, senz’altro, riesce a creare ogni volta delle grandi perle.

Per la serata delle cover Noemi ha deciso di omaggiare una delle voci più importanti e rappresentative della musica black statunitense, Aretha Franklin, con (You Make Me Feel Like) A Natural Woman, uno dei suoi brani più famosi e memorabili che calza a pennello con il timbro della cantante di Briciole e che, sicuramente, riuscirà a regalare un gran bel momento sul palco dell’Ariston in una delle serate più attese e apprezzate dal pubblico del Festival. Questa volta, al contrario dell’anno scorso, Noemi non sarà accompagnata da nessun guest, rendendo questo momento ancora più intimo ed emotivo.



Marco Russano