Negli Stati Uniti nasce Big 3, il campionato dei giocatori NBA ritirati

In social up, SPORT by Gabriele FardellaLeave a Comment

Sapevate che Ice Cube, noto rapper e attore statunitense (ricorderete il suo ruolo da protagonista nel film XXX 2: The Next Level) è anche un grande appassionato di basket? In fondo c’era da aspettarselo, nella cultura americana il rap e il basket vanno spesso a braccetto, ma quanto fatto da Ice Cube è una dimostrazione di vera e propria passione per la palla a spicchi.

Il rapper, accompagnato dall’ex giocatore NBA Rashard Lewis (campione NBA nel 2013 con i Miami Heat), ha presentato ufficialmente, in quel di New York, la BIG 3 Baketball League, la prima lega nazionale di basket 3×3.

Cos’è la BIG 3 Basketball League? Semplice, un torneo che, nato da un’idea proprio di Ice Cube, farà la gioia di tutti gli appassionati dell’NBA, soprattutto di quelli più nostalgici. La lega sarà composta da otto squadre che si affronteranno in partite 3 vs 3 al meglio dei 60 punti (questi i piani al momento). Cosa c’entra questo con i tifosi nostalgici dell’NBA? È presto detto. Le squadre saranno composte esclusivamente da ex giocatori del campionato di basket più spettacolare del mondo.

 

Eravate disperati per il ritiro di Kobe Bryant? L’addio al campo di Kevin Garnett vi ha messo addosso parecchia malinconia? Non riuscite più a dormire sapendo che Tim Duncan ha appeso le scarpe al chiodo? Bene, con la creazione di questa Lega le speranze di rivedere questi giocatori dare spettacolo sotto canestro in un contesto diverso, e sensibilmente meno stressante dela NBA, sono più vive che mai. Al momento nessuno dei nomi citati ha già aderito al progetto, ma mai direi mai. I grandi nomi, anzi grandissimi, non mancheranno: Mike Bibby, Chauncey Billups, Kenyon Martin ma soprattutto il grandissimo e amatissimo Allen Iverson (probabilmente nel doppio ruolo di giocatore/allenatore) hanno già dato la loro adesione e prenderanno parte al torneo. Il resto dei partecipanti dovrebbe essere annunciato a marzo, quando tramite un apposito draft verranno “scelti” gli altri partecipanti.

Il torneo avrà luogo in otto città degli Stati Uniti nel periodo estivo e durerà 10 settimane, comprensive di regular season e play-off.

Le ex stelle dell’NBA sono pronte a divertirsi e a divertire il pubblico americano, a noi non resta che sperare che qualche partita arrivi anche sulle nostre emittenti per tornare ad ammirare le gesta, tra gli altri, di The Answer.

About the Author