La Nazionale dei giovani è pronta a scendere in campo

Gabriele Fardella

In SPORT / Gabriele Fardella / Comments

La nazionale italiana di calcio scenderà in campo sabato 12 novembre nella sfida inedita contro il Liechtenstein valevole per le qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Dopo un inizio di torneo in cui gli Azzurri hanno stentato, soprattutto dal punto di vista del gioco, sarà importante ottenere i tre punti e, possibilmente, vincere con qualche gol di scarto per continuare a sperare nella qualificazione senza dover passare dagli spareggi.

Per fare ciò gli azzurri si affideranno al nuovo che avanza, la nuova generazione di calciatori italiani che, si spera, riusciranno a far grande l’Italia. I nomi attualmente sulla bocca di tutti sono quelli del Gallo Belotti, che in questo inizio di stagione sta facendo grandi cose a Torino, e di Marco Verratti, che oltre confine è ormai uno dei punti fermi del Paris Saint Germain.

Foto: gazzetta.it

Foto: gazzetta.it

Il mediano ex Pescara sarà con tutta probabilità affiancato da Daniele De Rossi nella partita di sabato, nel 4-2-4 che il ct Ventura sembra intenzionato a schierare, in attesa del rientro di Marchisio che permetterà all’Italia di giocare anche col centrocampo a 3. È stato proprio lo stesso Verratti, in conferenza stampa, a dirsi pronto per giocare in qualunque posizione:  “Sono pronto, a centrocampo ho giocato ovunque. Decide il mister, in Nazionale gli individualismi non devono esistere, detto questo mi sento in grado di interpretare qualsiasi modulo”. Queste le parole del giocatore abruzzese, tanto atteso dalla critica, che finalmente sembra essere pronto a prendere in mano il centrocampo Azzurro.

A  Belotti invece spetta il compito di non far rimpiangere gli “esiliati” Pellè e Balotelli. Dopo la fondamentale rete messa a segno nell’ultima gara contro la Macedonia l’attaccante classe ’93 suona la carica in conferenza stampa, dimostrando grande personalità e addossandosi importanti responsabilità per il futuro della nazionale: “Qui in Nazionale noi giovani siamo pronti a fare la rivoluzione, so che per noi è una occasione importante, fidatevi di noi, non vi deluderemo”.

Gli azzurri scenderanno in campo contro il Liechtenstein a Vaduz sabato alle 20.45, mentre il 15 novembre affronteranno i campioni del mondo della Germania in una gara amichevole che servirà al tecnico Giampiero Ventura a trovare la quadratura del cerchio in vista dei prossimi impegni ufficiali.