Muore a causa del Covid a 21 anni Martina Bonaretti: «Era una ragazza dal cuore d’oro»

Chi continua a dire che questo virus uccide solo gli anziani si sbaglia. E’ vero che colpisce in maniera più letale determinate fasce di età, ma questo non vuol dire che i più giovani siano immuni dagli effetti del nuovo coronavirus. Purtroppo infatti sempre più spesso si sente di under 30 che perdono la vita e questo è anche il caso di Martina, una ragazza splendida che a soli 21 anni è stata stroncata dal coronavirus.

E’ successo a Luzzara, in provincia di Reggio Emilia e la notizia ha avuto risalto grazie al primo cittadino del paese di provincia, Andrea Costa.

«Quasi sempre evito di parlare di chi ci lascia, soprattutto se appartiene alla famiglia della nostra comunità locale, ma questa volta non posso evitarlo. Perché stasera si è spenta una straordinaria ragazza, che aveva solamente 21 anni e che è stata aggredita dal Covid. Martina Bonaretti la conoscevo da quando è nata, come conosco tutta la sua splendida famiglia». Queste le parole pubblicate su Facebook dal primo cittadino della città, che esprime un sincero cordoglio verso la famiglia della ragazza che si è spenta all’Ospedale di Guastalla.

Nel lungo post il sindaco continua poi: «lo so che da mesi, purtroppo, sentiamo parlare di decessi, e già altre famiglie hanno dovuto piangere i loro cari. Ma questa sera è diverso. Questa sera fa più effetto perché la malattia ha spezzato una vita che stava ancora germogliando. Usiamo meno leggerezza d’ora in avanti nel parlare della malattia, e quella leggerezza invece mettiamola nei rapporti tra le persone che spesso si deteriorano per delle stupidaggini. Usiamo di più il cuore, come sapeva fare Martina, come le avevano insegnato a fare nella sua generosa famiglia a cui va il mio abbraccio più forte».



Andrea Calabrò