MSGM compie dieci anni e ci insegna a credere nel futuro

Il brand MSGM spegne dieci candeline e la sua storia ci insegna che avere coraggio ripaga.

Tutto inizia nel 2009, in piena crisi finanziaria, in quel contesto di totale incertezza chi avrebbe mai pensato di gettarsi in un nuovo progetto? Nessuno, penserete voi, e invece no, qualcuno l'ha fatto. Massimo Giorgetti, nato in Romagna nel 1977, a poco più di trent'anni lancia il suo marchio al grido di “Never look back, it's all ahead”. Slogan che si potrebbe definire profetico: mentre tutti vedevano un futuro decisamente nero, Massimo ci ha visto i colori. In questi dieci anni appena trascorsi MSGM è diventato un brand di successo mondiale da più di 50 milioni di fatturato e con store nelle principali città della moda, tra cui Milano, Londra, Tokyo e Hong Kong.

Massimo Giorgetti

Per celebrare il decimo anniversario, lo scorso 13 giugno, il designer ha presentato la collezione maschile primavera/estate 2020, al Nelson Mandela Forum di Firenze, durante il Pitti Immagine Uomo. Fu proprio in questa stessa occasione che nel 2013 il brand venne per la prima volta presentato ufficialmente in un contesto internazionale. Il palazzetto del sport di Firenze si trasforma per l'occasione in una piscina (riprodotta con i led), attorno alla quale sfilano i modelli. Una collezione colorata, che mixa alla perfezione capi sportivi coloratissimi ad altri dal taglio sartoriale, dando vita a corto circuiti perfettamente equilibrati che celebrano un'”estate d'animo” come mood e inneggiano alla “gioia di vivere”, come recitano le felpe presentate in passerella. Questo evento è stato solo il primo dei festeggiamenti che proseguiranno con la presentazione della collezione donna a settembre e l'apertura del nuovo store a Milano.

Le ragioni di questo incredibile successo sono molteplici. Tra queste potremmo annoverare il fatto che si tratta di un brand 100% made in Italy, ciò è ovviamente garanzia di qualità e anche una grande opportunità per l'economia del nostro paese. Inoltre è impossibile non venire conquistati da questi capi. Ogni collezione ci stupisce, è colorata, divertente e soprattutto comunicativa.

Dalla collezione maschile autunno/inverno 2018 con felpe e camicie con riportate delle scritte sgrammaticate prelevate da qualche muro, a quella femminile della stessa stagione che omaggia Alessandro Manzoni con la t-shirt su cui campeggia la scritta "Non sempre ciò che viene dopo è progresso". La collezione donna primavera/estate 2019 invece celebra il sogno e l'invito è "sognare insieme", mentre quella maschile presenta il logo del brand sostituito ai nomi di alcuni famosi integratori vitaminici.

Massimo Giorgetti mostra di avere creatività, intelligenza, coraggio e capacità di usare colori, parole e forme mixandoli con grande sapienza.