Richard Magazine

Milano fashion week uomo 2019: Versace cambia. Piacerà veramente?

In #Lifestyle, #Moda by Silvia MenonLeave a Comment

Ultime notizie dalla Milano fashion week Uomo 2019: Versace cambia, si rinnova, ma non è più lo stesso di sempre per la maggior parte dei capi sfilati in passerella.

Sabato 12 Gennaio 2019, in piena settinama della moda milanese, la casa di moda da poco diventata americana ha sfilato lasciando senza parole. Lo stile anni 80 era onnipresente, ma questo non è stato il problema. Il problema maggiore, non solo secondo noi, che alcuni outfit sfilati sembrassero di un’altro stilista: Alessandro Michele. Per chi non lo sapesse lui è il Gucci delle ultime sfilate anticonvenzionali, rivoluzionarie ed inimitabili. Appunto inimitabili…

Ma forse la colpa di questi cambiamenti non è di Donatella Versace, infatti è noto a tutti che la mente creativa di Versace abbia dei problemi con i nuovi “capi”. Donatella Versace è ritenuta troppo trasgressiva, ma non è forse anche questo l’animo della Medusa? Comunque resta il fatto che lei sia la direttirice creativa, per fortuna, e questo è riscontrabile in alcuni capi il quali sembrano proprio urlare: “It’s Versace not Versachee“.

I veri capi Versace visti sfilare rimandano alla teatralità e alla sensualità con un piccolo cenno di bondage, che come abbiamo imparato con Versace non basta mai. Questi outfit prendono direttamante ispirazione dal genio di Gianni Versace e sono veramente iconici e riconoscibili.

Siete pronti per boa di struzzo gialle, briglie bongage, borchie sadomaso, stampe policrome e tanti abbinamenti nero/giallo fluo, divinamente abbinate a capi dall’immancabile taglio sartoriale? Noi si!