Fonte: https://theitalianifamosinelmondo.it/

L’Italia sulla cresta dei social, chi sono gli italiani più famosi del Mondo?

L’Italia, un tempo “pizza, pasta e mandolino”, oggi invece “Khaby Lame, Chiara Ferragni e Gianluca Vacchi”. Non si tratta di nomi noti messi a caso. Questi rappresentano al giorno d’oggi tre personaggi di rilievo grazie ai quali il Bel Paese contribuisce ad essere famoso e ricordato internazionalmente. A confermarlo sono i dati raccolti da TheItalianiFamosiNelMondo.it. Pagina web nata da recente, che ha subito compreso la necessità di applicare una nuova metrica per misurare l’indice della fama in Italia. Il loro progetto ha mostrato, dunque, come l’identità e l’immagine di una Nazione passino anche da aspetti apparentemente triviali come la celebrità, i followers e la posizione nei motori di ricerca.

Si è dinanzi ad una nuova fase del marchio Italia.

Anzi, si potrebbe parlare di un vero e proprio rebranding del nostro Paese, il quale supera gli stereotipi internazionali e si riscopre più forte nelle immagini di importanti personalità famose sui social. Dall’Eurovision, alle Olimpiadi passando per gli Europei di calcio. Tutti eventi, questi, che hanno contribuito a dare maggiore rilevanza al panorama dello spettacolo e dello sport italiano. Grandi soddisfazioni che sono state celebrate in piazza, ma anche sui social network, facendo riscoprire nei cuori di tutti gli italiani un sentimento di unità nazionale più vivo e forte. C’è chi si riferisce a questo fenomeno con il cosiddetto “effetto Måneskin”, che ha riportato lo stivale sulla cresta dell’onda (o dei social).

Eppure, dai dati forniti dalla rete e raccolti da TheItalianiFamosiNelMondo.it, è evidente come imbattibile rimanga Khaby Lame con un punteggio di 81728680.

Si tratta del TikToker più seguito al mondo, che è stato, tra l’altro, recentemente incoronato ambasciatore ufficiale della FIFA al mondiale di Qatar 2022. I suoi video-reaction muti, brevi ed ironici, ma soprattutto comprensibili a tutti, sono riusciti a valicare i confini internazionali.

Il ventiduenne nato in Senegal ma cresciuto in provincia di Torino, solo lo scorso 8 giugno ha ottenuto la cittadinanza italiana. Ciò aveva creato durante la sua escalation sui social un profondo paradosso. Poiché nel momento in cui superava tutti i record in termini di followers e interazioni con la maglietta dell’Italia addosso, non era per la Repubblica ancora ufficialmente italiano.

Il suo primo posto rende ancora più evidente l’esistenza di un divario generazionale in Italia che è rafforzato ancor di più dallo scontro tra nuovi e vecchi media.

In Italia, star del cinema e della televisione stentano a tenere il passo con gli influencer a livello internazionale. É il caso del confronto con Chiara Ferragni. Influencer che, nonostante abbia superato già da qualche anno l’apice della sua carriera attraverso cui era riuscita a focalizzare l’attenzione su ogni attività facesse, continua a tenere testa nelle classifiche.

Fino a qualche anno fa, solo i nativi digitali sapevano chi fosse la Ferragni. Non si faceva che parlare della prima imprenditrice digitale nata in Italia. Ad oggi è stata protagonista di canzoni, serie tv e persino di un documentario. La sua vita è sotto i riflettori di tutti i media, essendo lei stessa il fenomeno di convergenza tra nuove e vecchie tecnologie. Nonostante ciò, è ai social che deve la sua ribalta globale. E la seconda posizione nella classifica degli Italiani più famosi nel mondo, d’altro canto, ne conferma le origini.

La ricerca di TheItalianiFamosiNelMondo.it, tuttavia, rende anche noto quanto ancora contino, invece,  curriculum e pedigree specialmente nel mondo dello sport in Italia.

Troviamo in classifica tra i primi dieci: Valentino Rossi (quarto), Balotelli, Buffon e Ancelotti, rispettivamente in sesta, settima e ottava posizione. La cronaca sportiva è, infatti, ninfa vitale tanto della Stampa, radio e televisione che dei social network. Ovunque è possibile ritrovare un aggiornamento costante a riguardo, ma soprattutto l’attenzione nei confronti di particolari campioni si traduce in un sentimento di devozione tale che la loro fama non può essere abbattuta in nessun caso da emergenti content creators. 

Una riflessione importante, quella che si evince analizzando i dati di cui sopra.

La ricerca fornisce al concetto di celebrità il suo peso sia oggettivo che relativo. Dalla pagina web i grandi nomi del mondo dello spettacolo non vengono automaticamente esclusi, ma questi devono inevitabilmente confrontarsi con un mutamento del concetto stesso di fama che abbraccia in toto i social media.

Da dei semplici elementi numerici è possibile sollevare questioni che abbiano a che vedere con la concezione con cui, questi italiani famosi nel mondo, vengono percepiti dagli stessi cittadini italiani. Perché se è vero che non vi saranno più star al livello di Sofia Loren e Luciano Pavarotti, è altrettanto evidente l’esigenza di acquisire nuove consapevolezze. Tra cui quella che vede, nel contesto degli italiani (e italo-americani) più seguiti sui social, al terzo posto – dopo super star come Ariana Grande e Lady Gaga – un semplice ragazzino italiano che fa ridere facendo un gesto con le mani. E che cosa c’è di più tipicamente italiano di questo?



Giulia Grasso