La “Strada Romantica” più famosa della Germania in 5 tappe

In #Instaworld, #Travel, MONDO, social up by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

Il mondo è un mosaico di posti incredibili e meravigliosi, luoghi incantati e magici che aspettano solo di essere scoperti e ammirati. Molto spesso si tratta di percorsi unici, strade che almeno una volta nella vita meritano di essere percorse. La Strada Romantica è sicuramente una di queste.

Importante percorso storico-turistico della Germania meridionale, è una strada lunga 366 chilometri che parte dal Meno, attraversa la Franconia occidentale fino alla Svevia, passa in Alta Baviera ed arriva alle Alpi tedesche. Il percorso tocca diverse località e borghi medievali, tra cui Harburg, Nördlingen, Dinkelsbühl e Rothenburg. La valle del Tauber, il Nördlinger Ries, il fiume Lech e la zona prealpina tra Landsberg am Lech e Füssen spiccano per la bellezza naturale. Altri luoghi d’interesse sono la Residenza di Würzburg, i resti medievali di Rothenburg ob der Tauber, la Fuggerei di Augusta, la città vecchia di Landsberg am Lech, la Wieskirche, una delle principali chiese rococò, ed il Castello di Neuschwanstein, fatto costruire da Ludovico II di Baviera.

Ideato nel 1950 a seguito della Seconda Guerra Mondiale per unire le due anime della Germania e riscattare l’economia tedesca post-bellica, il percorso si snoda tra diverse realtà paesaggistiche della Germania per risaltarne la bellezza e l’importanza storica dei borghi e dei monumenti. La Strada Romantica schiude ai propri visitatori l’affascinante ricchezza della storia, dell’arte e della cultura occidentali: residenze vescovili, corti principesche, fiere città imperiali e castelli da favola che si sposano perfettamente con la varietà unica di paesaggi e panorami mozzafiato.

Per poter percorrere tutta la Strada Romantica e visitare i dintorni con calma servirebbe almeno una settimana. Il mezzo ideale per gli spostamenti resta l’automobile, ma non è del tutto necessaria. E’, infatti, possibile percorrere l’interno percorso a piedi, per cui occorrono 25 giorni, oppure in bicicletta, grazie ad una attrezzata pista ciclabile, che permette ai turisti più atletici di spostarsi da una cittadina all’altra su due ruote, immergendosi a tutto tondo nel paesaggio circostante. Che sia in auto, a piedi o in bicicletta, 5 sono le tappe imperdibile che assolutamente meritano di essere visitate.

Schloss Neuschwanstein

Castello fiabesco costruito da Ludovico II di Baviera nel 1868, il Neuschwanstein è situato nei pressi di Füssen, in Baviera. Edificato su uno sperone di roccia e posto di fronte al castello di Hohenschwangau, il maniero fu pensato fin da subito come rifugio fisico e spirituale, dove il re poteva ritirarsi e vivere nell’isolamento che tanto apprezzava. L’atmosfera fiabesca, quasi irreale, che si respira al Neuschwanstein, spinse la Walt Disney a prenderlo da modello per i castelli principeschi di alcuni dei suoi più celebri cartoni animati, quali Biancaneve, La Bella Addormentata, Cenerentola. Di grande interesse sono gli interni in stile medievale e le sale, tutte dedicate al musicista Richard Wagner, amico del sovrano, per non parlare della Sala del Trono che ricorda un edificio sacra per la sua sontuosità.

Schloss Hohenschwangau

Nei pressi del  Neuschwanstein, sorge il castello di Hohenschwangau, costruito dal re Maximilian II sulla rive del Lago Alpsee come residenza estiva. L’arredamento originale del XIX secolo in stile Biedermeier, lo splendido parco, la Sala del Cavaliere del Cigno, che ospita pitture raffiguranti la leggenda del Cavaliere di Lohengrin sui muri, fa di questo luogo un monumento di grande bellezza ed interesse.

Augusta

Fondata nel 15 a.C. dall’Imperatore Augusto, Augusta è la terza città più grande della Baviera dopo Monaco e Norimberga. Città natale del padre di Mozart, la cui casa, divenuta un museo, è ancora gelosamente custodita al numero 30 di Frauenstorstraße. Da non perdere il Fuggerei, uno dei più antichi quartieri popolari del mondo costruito nel 1516 da Jakob Fugger: le 67 casette, i 147 appartamenti, la chiesa, l’antica fontana e la città di mura rappresentano una piccola “città nella città” e uno dei più antichi esempi al mondo di edilizia popolare.

Rothenburg ob der Tauber

A circa 100 chilometri da Norimberga sorge Rothenburg ob der Tauber, una piccola cittadina che conserva intatto il suo aspetto medievale e le cinta murarie. Cuore pulsante della città è la Piazza del Mercato, su cui si affaccia il municipio, un edificio in stile gotico e rinascimentale. Proprio sulla sua facciata si svolge uno degli “eventi” più attrattivi della città: dalle 11 alla 15 e dalle 20 alle 22, allo scoccare dell’ora, dalla finestrella dell’orologio che si trova sulla facciata, spuntano fuori due statuette, una del Sindaco e una del Generale Tilly, intenti a bere dei boccali di birra. Altra attrattiva è il negozio di Käthe Wohlfahrt, dove si respira lo spirito natalizio 365 giorni l’anno.

Würzburg

Luogo d’origine della Strada Romantica, il castello residenziale dei Vescovi Principi di Würzburg è una delle attrazioni più belle della città. Dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1981, il castello sorge al di spora del centro abitato e fungeva ai Vescovi da barriera di protezione dalla rabbia del popolo che aspirava alla libertà. Degno di nota è anche il  “vecchio ponte” sul Meno che, attraversando il fiume, permette di giungere alla “città vecchia”, nella parte orientale del centro abitato. Da non perdere anche il Duomo di St. Kilian, la Collegiata di Neumünster e la Fortezza di Marienberg.

 

About the Author
Catiuscia Polzella

Catiuscia Polzella

Nata a Morcone (BN) nel 1988. Laureata in Scienze Internazionali presso l’Università di Siena. La mia più grande passione è viaggiare e mi affascina scoprire nuove culture e diversi stili di vita.