@nosmagazine

La Principessa Amalia d’Olanda ci insegna cos’è il senso di responsabilità

Ha fatto scalpore la decisione pubblicata qualche giorno fa della principessa d’Olanda Amalia di rinunciare all’indennità reale. Compirà diciotto anni a dicembre e da quel momento avrebbe avuto diritto a circa 1,6 milioni di euro l’anno secondo la legge, secondo quanto riportato dal magazine Nos. Si stima che di questa cifra 1,3 milioni sono da ritenere spese per il pagamento dei dipendenti, le spese materiali di viaggi e rappresentanza.

Con una lettera la primo ministro uscente Rutte, Amalia ha riferito che non farà affidamento sulla parte del reddito del suo sussidio fino alla fine dei suoi studi e che “finché non sosterrà costi elevati nella sua posizione di principessa d’Orange” rimborserà anche l’indennità di spesa.

Il senso di responsabilità di questa giovane Principessa è sicuramente motivo di orgoglio per i genitori. Amalia si appresta a diventare un esempio per molte casate reali che poco volentieri rinunciano a sfarzi e restrizioni.

Amalia ha conseguito da pochi giorni il diploma di maturità classica. Non ha intenzione di proseguire gli studi subito, ma vuole “esplorare prima il mondo”. Nella sua lettera, la principessa d’Orange scrive che trova “scomodo” ricevere benefici fintanto che può “offrire poco in cambio e per gli altri studenti è molto più difficile, specialmente in questo periodo incerto della corona”.

Non era mai successo prima che un membro della Casa Reale rinunciasse all’indennità. I soldi destinati per la Casa Reale sono un tema animatamente discusso quasi ogni anno quando viene presentato il bilancio alla Camera dei Rappresentanti.

Rutte, primo ministro olandese, comprende e apprezza la decisione della principessa ereditaria. Ha sottolineato che è stata “una sua decisione spontanea”.

Il premier non pensa che questo porterà a una nuova discussione sulle indennità della Casa Reale. “No, la legge resta la legge e lei ha deciso di fare questa scelta”. Rutte ha affermato che Amalia sarà senza dubbio una “grande regina”.

La principessa Amalia, primogenita del re Willem-Alexander e di Maxima, nota come “regina di eleganza”, ha da sempre combattuto con le polemiche su di lei e la sua famiglia. inevitabilmente quando sei un personaggio così esposto sei il bersaglio privilegiato per giudizi e apprezzamenti poco graditi. Qualche anno fa Amalia è stata presa di mira nei Paesi Bassi per via del suo peso, in quell’occasione ha affrontato la cosa di petto e con coraggio.

Ancora oggi nonostante la sua scelta di rinunciare all’indennità le critiche non le sono state risparmiate, sinonimo del fatto che essere giudicati fa parte di un gioco che va oltre le scelte personali.



Claudia Ruiz