Guidare un’auto a noleggio sarà la normalità nel prossimo futuro?

L’idea che tutti gli automobilisti, un domani, siano alla guida di un’auto noleggiata, si fonda su aspetti concreti oppure è soltanto una suggestione? 

Negli ultimi tempi si sta parlando sempre più spesso di questa possibilità, ed effettuando un’analisi attenta, quest’ipotesi sembra tutt’altro che improbabile.

Ma andiamo per gradi, facendo anzitutto il punto sulla “storia” del noleggio auto.

I “primi” servizi di noleggio auto

In un passato per nulla lontano, i servizi di noleggio auto venivano rivolti esclusivamente alle imprese: aziende di ogni settore erano solite rivolgersi a ditte specializzate per poter disporre dei veicoli necessari allo svolgimento della loro attività, che si trattasse di auto o anche di veicoli commerciali o di ulteriore tipologia.

Negli ultimi anni, tuttavia, qualcosa è cambiato: anche i privati si sono interessati al noleggio a lungo termine reputandolo un’ottima alternativa all’acquisto.

La conferma di ciò è individuabile visionando i siti Internet di società specializzate in noleggio auto, come ad esempio Facile Rent: come si può notare, tra i molteplici veicoli a disposizione ci sono tantissime auto destinate a rispondere a necessità familiari o personali, piuttosto che familiari, da questo punto di vista è emblematica la sezione del sito dedicata al noleggio Fiat a lungo termine.

Perché noleggiare un’auto piuttosto che acquistarla?

Se ci si chiede perché si dovrebbe preferire un’auto noleggiata ad una vettura di proprietà, le ragioni sono molteplici.

Anzitutto è utile fare una premessa: le auto sono dei beni che svalutano molto rapidamente, ciò significa che se si acquista una vettura nuova al prezzo ipotetico di 15.000 euro, dopo un paio d’anni, probabilmente, si potrà rivenderla a non più di 10.000 euro, cifra che calerà ulteriormente negli anni successivi.

In termini puramente economici, dunque, l’auto non è un buon “investimento”, e questa è una prima ragione per valutare molto seriamente il noleggio.

I vantaggi economici in realtà sono tantissimi anche sul piano gestionale: se si guida un’auto noleggiata, infatti, si può dire definitivamente addio alle spese legate all’acquisto di polizze assicurative, sia per quel che riguarda l’obbligatoria polizza RCA che eventuali polizze complementari, stesso dicasi per il bollo e tutti gli altri costi amministrativi.

Parallelamente a questo, anche a livello di pura praticità la formula del noleggio a lungo termine sa essere interessante: in questo modo, infatti, ci si esonera dal disbrigo di qualsiasi adempimento burocratico e anche dal punto di vista tecnico, la gestione del veicolo è interamente a cura dell’azienda noleggiatrice.

Chi acquisisce un’auto a noleggio, dunque, non deve accollarsi alcun costo se non quello del carburante e, ovviamente, il canone di noleggio, che peraltro è fissato da contratto e, per l’intera durata del medesimo, non può variare per alcuna ragione.

Ogni persona, ovviamente, è libera di valutare autonomamente quale sia la soluzione più conveniente, anche in relazione alle proprie necessità e ai costi dell’acquisto e del noleggio specifici per la vettura d’interesse, quel che è obiettivamente palese è il fatto che il noleggio a lungo termine sappia offrire dei grandi vantaggi anche al privato, e non è per caso se così tante persone hanno scelto di muoversi in questo modo.

Tutti alla guida di un’auto a noleggio: è davvero possibile?

L’idea secondo cui tutti, un domani, siano alla guida di un’auto a noleggio, magari di un moderno modello elettrico, non sembra affatto folle, se si considerano razionalmente pro e contro.

Il principale ostacolo al massiccio diffondersi del noleggio a lungo termine nel mondo privato, semmai, può essere di tipo culturale: moltissime persone, magari di età non più giovanissima, potrebbero essere restie dinanzi ad un cambiamento del genere, per quanto vantaggioso possa essere.



redazione