Da il Veggente

Greuther Furth, la peggior squadra d’Europa (per ora)

Considerando tutte le partecipanti ai cinque maggiori campionati europei (Premier League, Serie A, Liga, Bundesliga e Ligue 1) sono 98 le squadre partecipanti e nessuna sta facendo peggio della Greuther Furth, che si condida prepotentemente al titolo di peggior squadra d’Europa.

In Baviera, vicino a Norimberga, si trova la città di Furth sede dell’omonima squadra. Dopo la promozione ottenuta lo scorso anno questa stagione milita in Bundesliga. La squadra, all’inizio del Novecento e a cavallo tra le due guerre, vinse tre campionati: nel 1913/14, nel 1925/26 e l’ultimo nel 1928/29.

Alla sua seconda partecipazione in Bundesliga, dopo la prima storica stagione datata 2012/13, la squadra di Furth però non sta ben performando. Anzi… Tra una rosa forse non all’altezza del campionato e una sfortuna non indifferente (come nell’ultima giornata di ottobre quando erano solo 15 i giocatori disponibili: out 5 positivi al Covid e 10 infortunati) la squadra occupa l’ultima posizione della classifica con soli 6 punti conquistati dopo 18 giornate. Frutto di una vittoria, conquistata a dicembre, tre pareggi e ben 14 sconfitte. L’unico successo stagionale è datato 12 dicembre contro l’Union Berlino.

L'esultanza dei giocatori della Greuther Furth la peggior squadra d'Europa
Da futuramemoria. I giocatori della Greuther Furth esultano dopo un gol

A livello europeo, confrontando le squadre dei maggiori campionati, la Greuther Furth è la peggiore per distacco. Secondo peggior attacco, con sole 13 reti segnate in 18 partite e peggior difesa con 49 reti incassate, una media di quasi tre gol a partita (2,72 a voler essere più precisi).

Nella sua unica stagione disputata in Bundesliga terminò con 21 punti, lo stesso numero delle sconfitte stagionali. In quell’annata non vinse nemmeno una gara in casa, traguardo raggiunto però durante questa stagione. I suoi numeri sono preoccupanti ma non è, per ora, la peggior squadra della storia del campionato tedesco. I record negativi della Bundesliga portano spesso il nome della Tasmania Belino e risalgono alla stagione 1965-66, unica partecipazione della squadra al massimo campionato. In quell’anno la squadra della capitale non vinse un incontro per ben 31 partite di fila. Ovviamente la Tasmania Belino ha conquistato anche il record di minor numero di punti in campionato: otto (10 se si conteggiano gli attuali tre punti per la vittoria). La squadra di Berlino non vinse nemmeno una gara in trasferta e fece segnare la peggior differenza reti della storia: -93 a fronte di 108 gol subiti e 15 segnati.

Proiettando le medie dei risultati attuali, gli 0,33 punti conquistati a partita non tutti questi record sono al sicuro. La rosa della squadra del Greuther Furth è composta prevalentemente da giovani (età media della rosa: 24,6), con solo tre calciatori over 30 e lo stesso allenatore ha meno di 45 anni. Il valore totale della rosa è il più basso (37 milioni) dell’intera lega ma questo non può essere una scusante. L’altra neopromossa, l’Arminia Bielefeld, ha un valore simile ma ha conquistato 17 punti e si trova a un solo punto dalla zona salvezza.

Se vi piacciono le statistiche e volete saperne di più o rimanere aggiornati su un’unica classifica e i relativi dati dei top 5 campionati europei dovete assolutamente consultare il sito FBREF soprattutto per scorpire quale sarà la peggior squadra d’Europa a fine stagione.



Tommaso Pirovano