Gadget personalizzati: alla scoperta dei porta badge

Tra i tanti aspetti di cui ci si deve preoccupare per l’organizzazione di un evento, uno dei più importanti va individuato senza dubbio nella scelta dei gadget aziendali. Molto apprezzati sono, per esempio, i porta badge: si tratta di quei lacci grazie a cui è possibile appendere al collo un tesserino di riconoscimento o, appunto, un badge. Questi nastri si rivelano decisamente utili in occasione delle fiere, dei congressi o dei festival: questo spiega il motivo per il quale il servizio di stampa di tali gadget, nel corso degli anni più recenti, è cresciuto in modo costante. Da parte delle imprese c’è il desiderio di capire quali siano le peculiarità più indicate per personalizzare i collarini.

Come sono fatti i porta badge

Conosciuti anche con il nome di lanyard, i porta badge negli ultimi tempi hanno messo a disposizione una grande varietà di soluzioni. Se fino a pochi anni fa le possibilità di scelta si riducevano semplicemente alla selezione dei dolori del tessuto, attualmente la situazione è decisamente diversa, anche grazie ai progressi che sono stati fatti registrare dalla stampa dei laccetti porta badge personalizzati, e così ogni azienda ha la possibilità di scegliere la soluzione più in linea con le proprie esigenze. Si è moltiplicato, per esempio, il numero di materiali a disposizione, fermo restando che quello privilegiato è il raso di poliestere, che ha il pregio di regalare una sensazione tattile molto piacevole al contatto con la pelle.

Come si personalizzano i porta badge

Le opzioni di personalizzazione dei nastrini non sono certo poche, a cominciare dal fatto che si può decidere tra la stampa e il ricamo del logo aziendale. A sua volta, la stampa può assumere la forma della sublimazione, della stampa in rilievo o della stampa serigrafica. Inoltre, si può decidere di propendere per la stampa fotografica sui nastri, grazie a cui si beneficia di una riproduzione ottimale, dal punto di vista della precisione, pure in presenza di loghi molto elaborati. Ci sono anche un sacco di accessori che possono andare a integrare i lanyard, con vari generi di fibbie per lo sgancio e di moschettoni.

Non un semplice nastro

Quello che può sembrare un semplice nastro, insomma, in realtà assolve un gran numero di funzioni: lo si può utilizzare come porta oggetti o come porta chiavi, e in più consente di far vedere un badge senza che si sia costretti ad appuntare il cartellino agli indumenti. Inoltre, il porta badge personalizzato aumenta la visibilità e la riconoscibilità delle aziende, dei brand e degli eventi, senza dimenticare la sua capacità di facilitare la gestione di gruppi di persone numerosi.

A che cosa servono i laccetti porta badge

In occasione di un seminario, di un festival o di qualsiasi altro tipo di evento aziendale, i laccetti si rivelano di fondamentale importanza dal punto di vista della riconoscibilità degli organizzatori e di tutti i partecipanti, che così possono essere distinti con facilità. La funzione organizzativa, però, è solo una delle tante, perché non può certo essere trascurato il ruolo svolto dal punto di vista del ritorno di immagine. D’altro canto non si sta parlando di gadget usa e getta, visto che la loro funzione prosegue e si prolunga anche quando gli eventi si concludono.

Articoli promozionali

A ben vedere, è soprattutto dopo la conclusione degli eventi di riferimento che i porta badge si rivelano dei gadget promozionali a tutti gli effetti, visto che entrano a far parte della vita di tutti i giorni delle persone che, di conseguenza, hanno sempre sotto gli occhi il marchio che li ha distribuiti. I lanyard da collo possono essere usati in qualità di porta carte, di porta telefono o di porta chiavi. Dai supervisori ai manager, dai controllori ai tecnici, dagli artisti ai responsabili della sorveglianza, sono in tanti a utilizzare questi accessori, che possono essere non solo indossati al collo, ma anche appesi al carrello della spesa, ai bagagli, alla bici, allo zaino, alla borsa, e così via. In tanti, poi, sono abituati a tenere il porta badge direttamente in mano, mentre una consuetudine diffusa è quella di avvolgerlo intorno al polso.

Dove si acquistano i lanyard

I laccetti porta badge personalizzati possono essere comprati su Internet attraverso il sito Gadget365.it. Chi sceglie questa soluzione avrà l’opportunità di approfittare della competenza e della lunga esperienza di un’azienda che conosce le potenzialità degli oggetti nelle campagne di marketing e di comunicazione. Gadget365 è membro di Assoprom, che è un’associazione di cui fanno parte i migliori venditori e produttori di oggetti promozionali e pubblicitari. I suoi uffici e il suo reparto di logistica si trovano in provincia di Varese, a Gorla Minore. Sono oltre 15mila i clienti che si sono avvalsi dei servizi di questa azienda, che mette a disposizione un catalogo completo e decisamente variegato.



redazione