Fonte: www.themoscowtimes.com

“Euro 2020”: è il gatto Achille di San Pietroburgo l’oracolo degli europei

Era il 2008. L’Austria e la Svizzera ospitavano il Campionato europeo di calcio. Nella lunga lista dei “veggenti” dei risultati sportivi a spuntarla fu il polpo Paul, che azzeccò quattro pronostici su sei. Allevato nell’acquario tedesco di Oberhausen, Paul divenne una star internazionale indovinando otto pronostici su otto anche ai Mondiali in Sudafrica. Agli Europei del 2012 lo scettro di Paul passo alla mucca tedesca Yvonne, che l’anno precedente era finita su tutti i giornali d’Europa per essere scampata al macello dandosi alla macchia in Baviera per 98 giorni. Accolta in una fattoria di animalisti, Yvonne si cimentò nei pronostici fallendo però al primo colpo. Poi è stata la volta del pappagallo Ghyblj, della tartaruga Cabeao, un gruppo di 22 porcellini d’india inglesi, koala Oobi Oobi, della orsa Nika, dell’elefante femmina africana di otto anni Nelly. Adesso, nella prima edizione degli Europei itineranti è il gatto Achille ad indovinare i pronostici. E il video del micio “indovino” è diventato virale sul web.

Fonte: www.cnet.com

IL GATTO ACHILLE: IL “DIVIN MICINO” DEL CALCIO

Il gatto Achille, il bel felino bianco (sordo) che vive nel museo Ermitage di San Pietroburgo, è diventato ufficialmente il nuovo oracolo dello sport. A poche ora dalla gara d’esordio, infatti, il bel gattino ha preannunciato la vittoria degli azzurri sulla Turchia. L’Italia espugna l’Olimpico di Roma con un sonoro 3 a 0, proprio come aveva predetto il “morbidoso” Achille. Ma come ha fatto a dare il suo verdetto?

VIETATO DIRE “COINCIDENZA”

Davanti ad Achille sono state piazzate due ciotole di cibo, una con la bandiera dell’Italia e una con quella della Turchia. Il felino “oracolo” ha fatto la sua scelta decidendo dove nutrirsi. In questo caso, scegliendo quella con il tricolore. L’esito della partita è stato previsto, vinceranno gli italiani», ha affermato il presentatore al termine della cerimonia che si è svolta a San Pietroburgo. E con il senno di poi, è impossibile dargli torto, anche perché sembra proprio che non si tratti di una casualità. Azzeccato, infatti, anche il secondo pronostico con la vittoria del Belgio sulla Russia. Faccio il tifo per la Russia con tutto il cuore – si legge nella didascalia al video pubblicato su Instagram – Ma ho predetto la vittoria del Belgio”.

ACHILLE: IL GATTO “VEGGENTE”

Achille non è nuovo a questo genere di imprese. Era già diventato famoso durante la Confederation Cup del 2017 e al Mondiale in Russia nel 2018, quando aveva pronosticato correttamente la squadra vincente di tutte le prime quattro partite della competizione. Adesso per lui è arrivato una nuova sfida, un nuovo incarico da veggente che, speriamo, porti fortuna all’Italia. Non ci resta che incrociare le dita e sperare che Achille continui a tifare per noi.



Catiuscia Polzella