Come sarà la nuova Playstation 5

In TECH by redazioneLeave a Comment

Anche se non stanno più nella pelle già da qualche tempo, gli appassionati di videogames dovranno avere ancora un po’ di pazienza, poiché la tanto attesa Playstation 5 non arriverà nei negozi prima della fine del 2020.

Ormai la Playstation, la consolle firmata Sony che è entrata in milioni di case di tutto il mondo, è considerata un “cult” del genere, avendo sbaragliato la concorrenza ed essendo diventata per tanti giovani ed adulti una sorta di “droga”, in senso buono ovviamente, di cui non si riesce a fare a meno.

Alzi la mano chi non ha trascorso interi pomeriggi a giocare con gli amici!

Non è un caso che in proposito si parli di “generazione Playstation“, riferendosi con questa espressione divenuta di uso comune, a tutti coloro che sono cresciuti divertendosi con questo questo piccolo ma prezioso mezzo di svago di uso domestico.

La Playstation è stata creata ed immessa sul mercato più di 20 anni fa, precisamente il 3 Dicembre 1994, quando fece la sua trionfale comparsa negli store giapponesi prima di invadere, letteralmente, il pianeta.

Il 9 Settembre 1995 essa giunse negli Stati Uniti e qualche giorno dopo, il 29 Settembre, in Europa, dove trovò un riscontro immediato, conquistando non solo i ragazzi ma, spesso e volentieri, anche i loro genitori.

Da allora si sono succedute varie edizioni della Playstation, che nel tempo si è evoluta diventando di volta in volta più precisa nelle immagini, più articolata nei giochi proposti e diversa nella veste grafica, che ha sperimentato varie forme e colori.

Tale è stato e continua ad essere l’impatto della Playstation sul costume e sulla società, che alcuni vecchi modelli sono diventati dei pezzi da collezione dal valore economico non indifferente, “perle” di cui vanno alla continua ricerca i fans, disposti a spendere cifre da capogiro, sparsi in tutto il mondo. 

Ora, in particolare in queste ultime settimane, sono sorti e man mano intensificatisi insistenti rumor su una imminente uscita della Playstation 5, che però, a quanto pare, stando almeno alle ultime indiscrezioni trapelate, si farà attendere ancora per un po’.  

Tuttavia, anche se le ipotesi fantasiose su come essa sarà non mancano, qualche dato ufficiale c’è, in quanto a parlarne è stato Mark Cerny, Lead System Architect di Playstation 4, una persona che, certamente, se ne intende e non rilascia, dato il ruolo che ricopre, dichiarazioni a caso.

Vediamo cosa c’è di sicuro sulla prossima Playstation 5 e cosa, al contrario, è ancora incerto.

Playstation 5: quali caratteristiche avra?

Non c’è un appassionato che non se lo chieda: come sarà la prossima Playstation 5? Come si presenterà, quali funzioni la caratterizzeranno, cosa avrà di diverso dalle precedenti edizioni e quali elementi, invece, conserverà pressoché intatti?

Vediamo di rispondere un po’ per volta.

Primo punto: la nuova Playstation 5 non sarà un semplice aggiornamento della Ps4 Pro, ma un modello del tutto ridisegnato, componentistica compresa.

Il cuore della piattaforma sarà costituito da una CPU octa-core AMD Ryzen di terza generazione, in abbinamento ad una GPU custom basata su hardware AMD Radeon Navi.

Stando a quanto affermato da Cerny, tali componenti consentiranno di supportare risoluzioni fino all’8k e, novità assoluta per quanto riguarda la consolle, anche il ray-tracing.

Le innovazioni non mancheranno neppure nel sonoro, che sarà arricchito da un altro chip AMD progettato per l’audio 3D; in sostituzione dell’hard disk meccanico inoltre, ci sarà l’SSD, che comporterà enormi vantaggi nei tempi di caricamento. 

Quale rapporto fra la nuova Playstation 5 e la precedente Playstation 4?

Anche se profondamente rinnovata, la Playstation 5 non costituisce affatto un taglio netto con la versione 4, anzi.

Essa sarà retrocompatibile con essa, pertanto i giochi di PS4 andranno ancora bene.

Il processo di transizione fra l’uno e l’altro modello quindi, si verificherà in maniera graduale ed indolore: per un certo periodo di tempo verranno immessi sul mercato titoli validi per entrambi e solo successivamente ci si concentrerà per intero sull’ultima arrivata.

La retrocompatibilità riguarderà anche il visore PSVR.

In realtà non è ancora noto se Sony lo rinnoverà completamente, ma è sicuro che il vecchio modello potrà essere utilizzato anche con il nuovo.

Conclusioni

Gli impazienti si frenino ancora un po’, perché che la Playstation 5 non uscirà nel 2019 lo ha confermato lo stesso Cerny, quindi c’è da giurarci.

Tuttavia il risvolto positivo c’è: l’uomo ha detto che gli sviluppatori hanno accesso già ora ai primi kit di sviluppo per la creazione dei giochi, quindi è tutt’altro che azzardato ipotizzare il lancio entro il 2020 (non manca molto, no?).

Quasi certamente, prima di allora, Sony non mancherà di fornire alla stampa ulteriori informazioni sulla Playstation 5, sia sulla console in sé che sui giochi ad essa connessi, forse già nelle prossime settimane.

Non resta che attendere dunque: la Playstation 5 sarà presto in vendita e tornerà, possiamo scommetterci, a rendere ancora una volta “dipendenti” i suoi numerosissimi estimatori.