Un modesto sonnellino di 32 anni

Nel Febbraio del 1876 in Svezia Carolina Olsen, una ragazzina 14 enne che viveva con la famiglia ad Okno (Monsteras), passeggiava normalmente vicino casa quando cadde sul ghiaccio battendo fortemente la testa. Sua madre, preoccupata dall'incidente e notando il mal di testa della figlia, la mise a letto, pensando ci poter risolvere il problema senza chiamare un medico ma la sua figliola dormì profondamente per 32 anni.

Di tanto in tanto, la ragazzina -che veniva alimentata con latte e acqua zuccherata- si alzava per sonnambulismo e, inginocchiata, pregava Gesù. I medici dell'ospedale locale non riuscivano a capire cosa avesse: qualcuno ipotizzò che la ragazzina fosse in coma..qualcun'altro disse che la ragazzina fingeva o che era paralizzata del tutto. Gli anni, intanto passavano, e la madre della ragazza morì, cosi come 2 suoi fratelli a causa di un naufragio.

Un giorno, di punto in bianco Carolina si alzò e chiese alla vicina di casa, che badava a lei, un po' di aringhe per pranzo: aveva fame dopo il suo sonnellino ! E si, Carolina non sapeva d'aver dormito ben 32 anni di fila e niente in lei lasciava intuirlo: dimostrava a malapena 25 anni (invece dei suoi 46) e -in perfetta buona salute- niente in lei era cambiato: le unghie non erano cresciute ed i capelli non erano imbiancati affatto.

Anzi semmai la ragazza era diventata molto carina col passare degli anni!!! Com'era possibile un simile evento? Di solito chi rimane in coma tanto a lungo, se si risveglia, è invalido, non ha tono muscolare e dimostra tutti gli anni che ha. Era forse la Carolina fisica nel suo letto ed il suo corpo etereo altrove? E dove...