Smart working e lezioni online: come rimanere concentrati

In questi difficili e incerti mesi ci stiamo cimentando in modalità di studio e di lavoro che, forse, non avevamo mai sperimentato prima, ed è lecito trovarsi in difficoltà. Smart working e lezioni online infatti non sono, o meglio non erano, di certo le tecniche più utilizzate in Italia prima dell’arrivo del COVID-19 e hanno spiazzato un po’ tutti all’inizio. Come funziona? Cosa devo cliccare? Ma soprattutto: come posso rimanere concentrato/a?

Lavorare o studiare da casa è effettivamente un’arma a doppio taglio: si rimane in pigiama con tutte le distrazioni del caso. Cibo, telefono, TV, rumori dall’esterno, bambini … le possibilità di deconcentrarsi aumentano esponenzialmente. Cosa si può fare quindi per rimanere concentrati durante lo smart working e lezioni online? Ecco alcuni consigli pratici e utili che possono essere applicati in entrambi i contesti.

Il telefono: a meno che non vi serva allontanatelo da voi, o meglio ancora spegnetelo Definite dei confini: delimitare il vostro spazio di lavoro con post-it, libri, tabelle o quanto vi è di più utile vi farà sentire come se foste in ufficio o in biblioteca e quindi vi darà più soddisfazione No alla camera da letto: la camera da letto non è fatta di certo per studiare. Preferite la cucina, il salotto, lo studio … insomma qualsiasi altro ambiente dove non vi sia nulla di comodo e morbido. Al dormire e riposarvi ci penserete dopo. Dress code: prima si è parlato di pigiama, verissimo ma non consigliato da un punto di vista di mantenimento dell’attenzione durante lo smart working e lezioni online. Vestitevi e/o truccatevi quindi come se doveste davvero andare in ufficio o a lezione. Vi aiuterà moltissimo. Ritmo di lavoro: individuare il vostro ritmo di lavoro e porvi degli obiettivi è fondamentale. Una volta raggiungi vi sentirete soddisfarti e non avrete sprecato del tempo, anche se un po’ più di flessibilità vi è concessa.



Rebecca Bertolasi