Da www.eurosport.it

Serie A 2021/22: al giro di boa comanda l’Inter, Salernitana in crisi nera

C’è l’Inter di Simone Inzaghi in testa al termine del girone di andata della Serie A 2021/22. Una prima parte di campionato divertente, con tante squadre a lottare per pochi posti in una gara agguerrita che darà spettacolo fino alla fine. Vediamo le situazioni calde dopo le prime 19 partite.

Dopo una partenza a razzo di Milan e Napoli, è l’Inter la squadra campione d’inverno con 46 punti in 19 giornate. La compagine nerazzurra ha mostrato più equilibrio rispetto ai cugini e ai partenopei, e in virtù di un gioco sempre più propositivo e di qualità ha recuperato tanti punti ai rivali e si è piazzata al primo posto al giro di boa. Il Milan di Pioli ha dovuto fare i conti con una serie impressionante di infortuni; i rossoneri non hanno mai giocato una partita con tutti gli uomini a disposizione, e alla lunga questo aspetto si è fatto sentire. Il secondo posto è un ottimo risultato per quello che si è visto in campo. Per quello che hanno mostrato, le due milanesi sono le squadre più in forma del campionato e lotteranno fino all’ultimo per lo scudetto.

Non dimentichiamo però il Napoli di Spalletti, al terzo posto a 39 punti. A fronte di un inizio di campionato ottimo il Napoli ha però disputato un mese di dicembre da incubo, con tre sconfitte, un pareggio e una sola vittoria in cinque partite totali. Tra gli azzurri si sente molto la mancanza di Osimhen, che dopo un inizio di stagione condito da tanti gol e giocate si è dovuto fermare per un brutto infortunio. Il Napoli c’è ancora, ma nel girone di ritorno non può più permettersi passi falsi.

La situazione è calda anche per l’Europa. Se l’Atalanta è sempre lì a lottare per un posto Champions, Roma, Lazio e Juventus si stanno sfidando per il quarto posto. Un campionato al di sotto delle aspettative sia per le romane sia per la Vecchia Signora, che alternano buone prestazioni a gare deludenti. La Juventus di Allegri nelle ultime giornate ha recuperato terreno, ma pesano per strada i troppi punti persi anche contro le neopromosse.

Ottimo campionato anche per la Fiorentina, che non si confermava ad alti livelli da parecchio tempo. Vincenzo Italiano sta facendo un ottimo lavoro sulla panchina viola, con un contributo offensivo da urlo. Dusan Vlahovic è la vera stella della Serie A 2021/22, e a suon di gol fa sognare ai tifosi viola un piazzamento in Europa.

In fondo alla classifica c’è tanta agitazione. Fanalino di coda la Salernitana, alle prese con troppe questioni extracampo. Da un lato c’è un focolaio di covid che ha impedito ai campani la trasferta di Udine; dall’altro la questione societaria, con l’incubo di esclusione dalla Serie A 2021/22 che spaventa i tifosi.

Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images

Male anche per il Cagliari di Walter Mazzarri, che con una sola vittoria nel girone di andata è al penultimo posto in classifica. La qualità dei giocatori non è affatto male, ad essere sinceri, ma è il gioco che stenta e che non permette ai sardi di fare quel passo in più per vincere le partite.

Al terzultimo posto si piazza il Genoa di Shevchenko. I rossoblu contano anch’essi una vittoria sola in campionato, e il loro cammino fino a questo momento è parecchio simile a quello del Cagliari. Una squadra che non riesce a ingranare e che fa fatica ad uscire dalle zone pericolose della classifica.

Menzione d’onore per l’Empoli di Aurelio Andreazzoli. La squadra toscana, neopromossa, sta giocando un campionato al di sopra delle aspettative. 27 punti nel girone d’andata sono un bottino enorme, e le vittorie contro Juventus e Napoli (entrambe in trasferta) sono i veri capolavori della banda di Andreazzoli. Ad oggi la Conference League dista 6 punti, sognare è permesso.



Marco Nuzzo