Sei un pelandrone? Prova Sweatcoin, l’app che ti paga per fare sport!

Sharon Santarelli

In WEB / Sharon Santarelli / Comments

Fare attività fisica è sicuramente un bene per il nostro corpo e per la nostra mente, i benefici sono molteplici e indiscutibili. Ma i ritmi serrati del lavoro e della famiglia non sempre ci consentono, o ci invogliano, a fare sport! L’arrivo della stagione invernale non fa altro che attirarci sotto il plaid del divano per passare una pausa pranzo al calduccio invece che a fare squat!

Ma se fossimo pagati per fare attività fisica? Potrebbe essere un incentivo? Questa è l’idea di Sweatcoin, app fondata da due giovani russi e arrivata nel bel paese dove è già stata scaricata centinaia di volte. Il funzionamento è semplicissimo: tu cammini e l’app traccia i tuoi spostamenti, pagandoti in base alla distanza che hai percorso. Ogni mille passi si ottiene uno Sweatcoin, una moneta virtuale che puoi spendere in uno dei negozi legati alla piattaforma e dove puoi trovare di tutto, come buoni Amazon, iPhone XS o televisori in 4K. Per usufruire del servizio basta scaricare l’app, registrarsi e dare il consenso alla registrazione della geolocalizzazione: in questo modo l’app saprà sempre dove sei e potrà tenere traccia dei tuoi spostamenti. Un po’ inquietante: c’è un app che sa dove sono, in ogni momento. Ed in questo preciso momento coloro che tanto hanno voluto il GDPR si sta rotolando in un parcheggio di ghiaia!

Ma quanto vale uno swatcoin? Non è molto chiaro: 15 sweatcoin sono più o meno di 25 dollari, ma serviranno 20.000 sweatcoin per avere un buono Paypal da 1.000 dollari. Il valore reale della valuta varia in base a ciò che compri, per questo alcuni dei prezzi sembrano arbitrari e non legati a un tasso di cambio esatto. Inoltre l’app presenta dei limiti: con il piano gratuito puoi raccogliere un massimo di 5 sweatcoin al giorno (150 al mese), mentre devi pagare per raddoppiare le tue possibilità di raccolta – questo ti costerà 5 sweatcoin al mese. Con 5mila passi al mese l’app torna ad essere gratuita ma rischia di trasformarsi una specie di calvario se si vuole avere qualche guadagno extra. Questo perché gli unici introiti di Sweatcoin sono le pubblicità e le inserzioni delle aziende che pagano per le pubblicità (ci ricorda qualcosa questa storia!).

Quanto consuma? Tantissimo, immaginatevi una sanguisuga della vostra batteria. Quello che guadagnate in pratica lo spendete in elettricità! L’app è infatti attiva 24 ore al giorno ed è in grado di monitorare ogni tuo passo, ovviamente se non ti dimentichi il telefono sul comodino prima di uscire di casa. Ma le informazioni raccolte da chi verranno utilizzate? Ed in che modo? Come di consueto non è per niente chiaro ed i problemi legati al rispetto della privacy sono sicuramente molti e da non sottovalutare. Se si vuole comunque provare a guadagnare qualcosa o a muoverti un  po’ di più basta fare il download!