Poca autostima? Segui i consigli di “Come ti divento bella”

Silvia Menon

In #Lifestyle / Silvia Menon / Comments

Poca autostima? Sicuramente è capitato anche a voi ma seguendo i consigli di “Come ti divento bella” potrai risolvere questo problema. Vi sentite fuori luogo, inadatte, troppo formose o troppo magre. Troppo timide o troppo chiacchierone. Vi sarà capitato di mettervi davanti allo specchio e di prendere i rotolini di grasso della pancia e odiarli, di guardarvi le braccia e chiedervi perché sono così grosse o muscolose, di girarvi di spalle e vedere la cellulite spuntare. Insomma, sarà capitato anche a voi di guardarvi e chiedervi perché siete così.

Sfogliando le riviste con le super sexy top model, rimuginando sul divano davanti ad una vaschetta di gelato avrete sicuramente pensato che per essere più belle la soluzione è andare in palestra, ma lo sconforto che arriva è talmente tanto che volete solo chiudervi a riccio sotto la coperta al calduccio.

E cosa fare se succede tutto questo? Semplice. Buttate via le riviste, spegnete la tv e chiamate le vostre amiche, e se questo non bastasse, continuate a leggere.

  1. Andate al cinema a guardare “Come ti divento bella!” di Abby Kohn e Marc Silverstein con una super power girl come Amy Schumer. Non prendetevi a testate per avere un trauma cranico e vedervi belle. Questo evitatelo, essere donne è già una tortura sotto molti punti di vista. Il trauma cranico possiamo evitarlo.
  2. Smetti di pensare che il mondo vi sia contrario e pensa positivo. Fissa degli obiettivi e portali a termine. Che si tratti di andare in palestra, perdere peso, iscriverti ad un corso di cucina o fare paracadutismo, poco conta, l’importante è imporsi uno scopo e portarlo a termine.
    Pensa per te e a te soltanto. Conta solo sulle tue capacità. Tanto se la gente vuole parlare lo farà in qualunque caso. Che abbiate fatto qualcosa di positivo o meno non conta. Però ricordatevi che a volte le persone che sparlano sono quelle più insicure e deboli.
  3. Fai una lista dei pro e dei contro riflettendo su te stesso. Ma invece che compilare la parte dei contro, focalizzati suoi tuoi lati positivi. Quelli contano! Per i lati negativi invece: analizzali e cerca di migliorare. Ovvio il lavoro non sarà semplice e ci vorrà tempo, ma funziona. Fai parte del team resilienza pure tu!
  4. Cerca un equilibrio. Dalla quotidianità a lavoro o all’università, cerca di circondarti di persone positive che ti facciano stare bene. Seleziona con cura, ma non troppo, nessuno è perfetto: ricordalo! L’importante è ridere
  5. Infine, cogli le opportunità. Scopriti e mettiti alla prova. A volte le opportunità migliori capitano a chi le sa riconoscere. Fai tesoro di ogni esperienza e cerca di trarne beneficio, anche da quelle negative ovviamente.

Però tutto questo deve partire da voi in prima persona. Il cambiamento deve venire da voi. Essere forti, indipendenti e con un’autostima stellare parte da ognuna di voi. Vedrete che sarete inarrestabili.