Pascualita: semplice manichino o sposa cadavere perfettamente imbalsamata?

Questa volta ci troviamo in Messico e più precisamente nella cittadina di Chihuahua, dove si trova un piccolo negozio di abiti da sposa, ”La Popular”, che è al centro di un mistero davvero raccapricciante ed inquietante, dal 1930.

Nella vetrina del negozio si può notare uno strano manichino che però, secondo la leggenda del luogo, sarebbe in realtà, la figlia, morta, della proprietaria del negozio.
Ma cominciamo dall’inizio…
 
La storia ci racconta che Pascuala Esparza, ossia la proprietaria di questo negozio di abiti da sposa, aveva una figlia che nel 1930 si sarebbe dovuta sposare. La madre, per l’occasione le aveva fatto preparare e confezionare un bellissimo abito da sposa. Sfortunatamente, però, la sera prima del grande evento, la ragazza morì tra le braccia della propria madre perché fu morsa da un ragno velenoso.
Sicuramente il dolore più grande e straziante che un genitore possa provare è appunto quello di dover seppellire il proprio figlio e fu proprio per questo motivo che Pascuala, inconsolabile e devastata dal dolore per la sua perdita, si dice che avrebbe sottratto il corpo della figlia alle autorità e che l’avrebbe fatto imbalsamare per poi esporlo nella vetrina del suo negozio come manichino. Fin dalla sua prima esposizione avvenuta nel marzo del 1930, la Pascualita, come venne poi chiamata dagli abitanti del luogo (che letteralmente significa ”piccola Pascuala” ossia ”la figlia di Pascuala”), attirò gli sguardi di moltissima gente proprio perché le sue fattezze non sembravano per niente appartenere ad un ”normale” manichino.
Il suo sguardo sembrava troppo reale ed umano.
Alcuni giurano e spergiurano di aver visto la Pascualita chiudere ed aprire gli occhi, inoltre, la cura nei dettagli era ed è estremamente precisa. Il ”manichino”, quindi, oltre a somigliare alla proprietaria del negozio, era caratterizzato da particolari perfetti, corrispondenti in tutto, ad un vero e proprio corpo umano. Non aveva niente a che vedere con i normali manichini che molto spesso ci capita di vedere nelle vetrine dei negozi di abbigliamento. Le mani soprattutto sono incredibilmente dettagliate e presentano addirittura le impronte digitali, in più possiamo anche notare dettagli riguardanti unghie e pellicine.
Guardate voi stessi l’estrema precisione.
Con il passare del tempo, cominciarono ad accusare la proprietaria, di aver esposto in vetrina il cadavere della propria figlia e si svilupparono, inoltre, numerose manifestazioni contro la proprietaria del negozio che all’inizio, non negò che fosse realmente il corpo della figlia deceduta ma poi, con il passare dei giorni, la situazione stava letteralmente degenerando e quindi la donna si affrettò a negare il tutto. Nonostante le varie rivolte, il manichino è sempre rimasto in vetrina anche con il susseguirsi dei vari proprietari.
C’è un vero e proprio viavai di persone che vanno a visitare questo manichino ma, sono proprio gli abitanti del luogo che dicono di averla vista molto spesso muoversi o spostarsi autonomamente e perfino cambiare espressione del viso. Ci sono numerosi video su YouTube in cui si può vedere l’espressione del viso della Pascualita cambiare, come se stesse quasi sorridendo.
Una cosa alquanto strana è che al ”manichino” viene molto spesso cambiato l’abito,pare che lo cambiano due o tre volte alla settimana… e fin qui non ci sono stranezze… ma dovete sapere, che quando questo processo avviene, si dice che, solamente un gruppo limitato di impiegati possono farlo proprio perché non è permesso a tutti di vedere cosa in realtà si cela sotto l’abito della Pascualita. Il tutto avviene, meticolosamente, a tende chiuse dietro un paravento.
Ci sono, però, alcune testimonianze di persone che si occupavano proprio del cambio d’abito e che raccontano che il manichino è talmente realistico e perfetto che ha addirittura delle vene varicose su gambe e braccia.
A questo punto, una domanda sorge spontanea.
Per quale motivo questo manichino,sempre se si tratta realmente solo di un semplice manichino, ha disegni di vene varicose su braccia e gambe?! e inoltre… Perché se è solo un ”semplice” manichino il processo del cambio d’abito rimane,ancora oggi, cosi segreto e riservato?!
Chi è davvero La Pascualita?!



redazione