New York svela i propri rimpianti e poi li cancella

Claudia Ruiz

In #Lifestyle / Claudia Ruiz / Comments

Qual è il ripianto più grande? Una domanda, una lavagna e decine di gessetti colorati a disposizione di tutti per un’intera giornata sui cancelli del parco dedicato a Joe Petrosino, a Manhattan (New York). La possibilità per chiunque di prendere in mano quel rimpianto che portano dentro e di liberarlo. Vite diverse, rimorsi personali eppure così simili. A unire le storie di ogni passante l’essenza del rimpianto concretizzata in possibilità non vissute, parole non dette, sogni non perseguiti. “Non sono stato un buon amico”. “Non ho detto ‘Ti amo'”. “Non ho seguito le mie passioni”. L’esperimento sociale, condotto dalla testata giornalistica A Plus in collaborazione con la Strayer University, è però un invito ad affrontare i propri rimpianti. Basta una gomma per cancellare i rimorsi e ripartire, perché “ogni giorno è una tabula rasa”, una lavagna vuota da riscrivere.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.