Michelle Obama, la donna più amata d’America!

redazione

In #Lifestyle / redazione / Comments

Di Chiara Conti  per Social Up!

Michelle LaVaughn Robinson nasce a Chicago il 17 gennaio 1964 da una modesta famiglia afroamericana; brillante avvocatessa e dal 2009 First Lady degli Stati Uniti, è la moglie del 44′ presidente Barack Obama.

Sin dall’inizio del mandato Michelle ha dimostrato una forte personalità che spesso l’ha fatta scontrare con lo staff di suo marito, del quale non condivideva alcune idee o mossmichelle in gialloe politiche. Molto fiduciosa nei suoi mezzi e nel suo essere donna ma soprattutto madre, inizialmente era restia al trasferimento dell’intera famiglia alla Casa Bianca per evitare che le sue due figlie, ormai adolescenti, fossero condizionate dall’oppressione mediatica.

Nonostante i cliché imposti dal ruolo che ricopre non si presenta come la classica moglie del presidente ma come una donna autonoma,  forte ed indipendente, che riesce a battere la personalità del marito e a  riscuotere successi anche per essere la prima First Lady di colore. Strano ma vero, decide inoltre di  adottare un profilo basso poiché, ammette, ha paura che il potere possa cambiare il suo essere.

Questo lo si evince anche dal  suo look, quasi sempre sobrio ma ricercato, che le ha permesso addirittura di surclassare  la Royal Lady Kate Middleton e di diventare icona di stile negli Usa, portando al successo forme retrò, stampe colorate e casual considerati solitamente inusuali alla Casa Bianca. Niente rosa e azzurrino ma bianco e nero, rosa geranio e verde, molto giallo e fantasie floreali e geometriche.

Tende a non ostentare mai troppo la sua ricchezza e sfoggia senza problemi tute sportive, shorts e bermuda, e si fa fotografare mentre fa jogging; i suoi outfit casual nei toni pastello hamichelle joggingnno dato fama a marchi quali H&M e Asos. Nonostante ciò non disdegna gli abiti di alta moda come quelli di Ralph Lauren, Moschino, Etro e Marc Jacobs, che sfoggia nelle occasioni importanti e durante gli eventi ufficiali con una classe innata ed un portamento elegante.

Amata dalla popolazione americana, Michelle, che però prima di tutto si considera una madre attenta e premurosa, ha anche promosso alcune importanti iniziative ad esempio quelle contro l’obesità infantile che negli Stati Uniti è una vera e propria piaga sociale, oltre che una seria questione economica, viste le malattie e le successive cure che comporta.

Per sollecitare soprattutto i giovani a mangiare sano e a praticare più attività fisica è partita la campagna “Let’s Move” e la First Lady ha iniziato col piantare un orto nel giardino della Casa Bianca (che cura spesso da sola), per insegnare in primis alle sue figlie l’importanza di mangiare frutta e verdura biologica.

michelle vs obesità

Questi temi sono stati di importanza vitale anche all’Expo di Milano, e sembra già che gli americani siano stati sensibilizzati a dovere e che l’obesità tra i giovani stia iniziando a calare. Anche il presidente Obama, che ha sempre appoggiato sua moglie e condiviso le sue idee per una vita sana, nel 2010 ha firmato la legge Healthy, Hunger-Free Kids Act al fine di sostenere le scuole pubbliche che dovrebbero fornire pasti più salutari nelle mense e aumentare le ore di educazione fisica.

Tutte queste azioni benefiche, oltre alla sua personalità e al suo look glamour, l’hanno resa la donna più amata d’America. Una donna rivoluzionaria che è riuscita a superare i cliché ed è riuscita a ritagliarsi uno spazio proprio e ben definito, non solo come moglie del Presidente degli Stati Uniti, ma una Donna che con il suo contagioso entusiasmo e un sorriso rassicurante sempre sul volto, riesce ad essere un esempio da seguire per milioni di giovani ragazze e non.

Questo slideshow richiede JavaScript.