McKamey Manor – La casa stregata al limite della legalità

In #Instaworld by redazioneLeave a Comment

McKamey Manor è una specie di casa stregata, come quelle dei luna park.

La differenza è che un tour può durare più di 4 ore ed è talmente intenso che prima di entrare dovrete firmare una liberatoria in cui accettate TUTTO quello a cui sarete sottoposti all’interno della casa.

Nella McKamey Manor vivrete il vostro inferno personale. Chi ha partecipato e gli stessi creatori dell’attrazione insistono perchè la gente non partecipi, ma forse è proprio per questo che la lista d’attesa per questa attrazione è lunghissima.

Sebbene non vi siano vere e proprie torture e nessuno venga ferito, bisogna avere davvero una salute fisica e psicologica di ferro per poter finire il tour.

Finora nessuno è mai arrivato alla fine, hanno tutti implorato di essere lasciati andare.

Controversie

Ovviamente insieme a chi loda questa nuova attrazione c’è chi la critica: secondo alcuni infatti non dovrebbe essere legale. La McKamey Manor però prende tutte le precauzioni necessarie può partecipare solo chi ha compiuto 21 anni e una volta che firmerà la liberatoria solleverà i proprietari dell’attrazione da qualsiasi eventuale danno subito.

Non si sa esattamente dove si trovi la McKamey Manor: se volete partecipare dovrete contattare l’amministrazione che vi ricontatterà. Se sarete così (s)fortunati da essere scelti potrete scegliere fra due tour, quello da 4 ore o quello da 7.

A tutt’oggi il record di resistenza va ad un cliente che è riuscito a resistere per ben 6 ore.

Alcuni dei trattamenti a cui potrete essere sottoposti sono: essere imbavagliati, mangiare cibi marci, essere ricoperti di sangue, vomito ed escrementi (finti?), entrare in contatto con animali quali ragni e serpenti. 

Il tutto gestito dallo staff vestito da demone, killer, clown o altri travestimenti macabri.

So che questa descrizione non rende affatto l’idea, vi metto quindi dei video di qualche tour. Immagini non adatte ad un pubblico sensibile.

Dopo averli visti, avreste il coraggio di parteciparvi?