“Lei mi parla ancora”: il grande ritorno di Pozzetto al cinema

Ormai tanto irriconoscibile in volto quanto intramontabile in mito, Renato Pozzetto torna al cinema, stupendo tutti dopo l’addio con il film di Genovesi “Ma che bella sorpresa”.

Lei mi parla ancora
Emilia Romagna Film Commision – Emilia Romagna Creativa

Non è mai troppo tardi nella vita nemmeno per un comico come lui, che pur avendo partecipato anche ad una o due pellicole drammatiche, ha sempre fatto parti divertenti, dalla maschera ben consolidata.

Insomma, Pozzetto è Pozzetto, ma ci si può sempre reinventare, specialmente se al timone v’è un regista come Pupi Avati, “specializzato” nel “drammatizzare” i comici più popolari del nostro cinema, come Ezio Greggio ne “Il papà di Giovanna” o Christian De Sica ne “Il figlio più piccolo”.

Lei mi parla ancora
Corriere dello Sport

La scelta per il ruolo da protagonista in “Lei mi parla ancora”, in prima assoluta su Sky l’8 Febbraio, inizialmente era ricaduta su Boldi, morto ormai artisticamente. Forse per questo, e perché lo stesso attore ricordò in un’intervista passata di non aver amato il suo ruolo drammatico nel pupiavatiano “Festival” di più di vent’anni fa, Pupi Avati alla fine c’ha ripensato, ed è così che la scelta è ricaduta su quel ragazzo di campagna che c’ha fatto scompisciare di risate negli anni Ottanta, mentre adesso intenerisce solo a vederlo.

Lei mi parla ancora
Cinematrographe.it

Sarà l’età o l’esperienza di una carriera non solo da ridere che parla al solo guardarlo, ma è forse anche la storia che lo vedrà protagonista ad essere complice di ciò: tratto liberamente dal romanzo di Giuseppe Sgarbi, “Lei mi parla ancora” è la dimostrazione di un grande amore duraturo che non si ferma neppure dinanzi agli ostacoli, seppur essi siano, ahimè, insormontabili.

Ad affiancare Pozzetto ci sarà Stefania Sandrelli, altra interprete d’eccezione del nostro cinema. Speriamo di rivederli sul set con la stessa energia di sempre, visto che non solo il titolo del film, ma anche l’esperienza – la loro – parla ancora (questo lo vedremo!).



Christian Liguori