La Scala a Capodanno: un’atmosfera magica

Avete mai pensato di trascorrere un capodanno a teatro? E perché non vedere un’opera o magari un balletto? Le atmosfere invernali e la cornice natalizia rendono una serata al Teatro della Scala di Milano un’esperienza unica e quasi magica. La Scala non ha bisogno di presentazioni: chi non conosce questo luogo centrale nella storia del nostro paese? 

Sicuramente molto pochi, visto che è un edificio visitato da moltissime persone ogni anno: non solo da italiani, ma anche stranieri. Infatti è considerato uno dei più importanti e sontuosi teatri del mondo. 

A Natale o Capodanno, infatti, recarsi a teatro significa condividere un momento di festa anche con gli artisti che, dopo essersi esibiti per esempio, come negli anni scorsi, nella tragedia di “Romeo e Giulietta” o nel musical “Cinderella” restano a festeggiare con gli spettatori.

Perché visitare la Scala durante le feste di Natale

Le feste natalizie sono l’occasione perfetta per visitare una Milano illuminata con incantevoli addobbi natalizi. Con il caratteristico e gigantesco albero di Natale in piazza Duomo e con i mercatini infatti si inizia a sentire nell’aria il dolce aroma di panettone e l’atmosfera comincia a farsi magica. La data di inizio dei mercatini degli “Oh Bej! Oh Bej!” coincide con l’inaugurazione della stagione lirica: il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, patrono di Milano. 

La Scala è un monumento storico di Milano: sul palcoscenico del noto teatro si sono esibiti grandi artisti che ancora oggi si ricordano, come Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi, Maria Callas, Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Carla Fracci, Svetlana Zakharova, George Balanchine, Leonide Massine e Roberto Bolle. Attualmente invece comprende un corpo di ballo, un coro e un’orchestra e ospita un massimo di 2030 spettatori. Una delle sue caratteristiche più interessanti è di avere un punto preciso del palcoscenico che permette a chi si esibisce, cantando o parlando, di farsi sentire da tutti coloro che sono presenti in sala. Questo punto viene chiamato “punto Callas” perché è stato scoperto proprio dalla soprana quando si esibiva sul palco.

Come ci si veste per andare alla Scala: le vie dello shopping

Un altro motivo per visitare Milano è per fare shopping! Via della Spiga, via Monte Napoleone e la Galleria Vittorio Emanuele II sono piene di negozi: sono i posti giusti, anche se non a portata di tutti i portafogli, per fare acquisti. 

Sicuramente in una di queste vie si può trovare l’outfit perfetto per la serata a teatro, che è da scegliere accuratamente: per l’uomo è più semplice perché basta un semplice completo formale, magari su misura, bianco o nero. La donna invece ha una scelta più ampia e complicata. Infatti può scegliere tra un tailleur, un abito da cocktail, un abito da sera lungo o un semplice tubino. Può aggiungere degli accessori soft, senza esagerare altrimenti da elegante sembrerebbe troppo esagerata e vistosa. I capelli devono essere acconciati in modo perfetto e ordinato, magari in un semplice chignon e per quanto riguarda le scarpe una classica décolleté è quella giusta. 

Insomma per ogni occasione serve il vestito perfetto! Milano è sempre Milano: una città bellissima e suggestiva in ogni periodo dell’anno. E la notte di San Silvestro, se si passeggia per le sue vie e ci si reca a teatro, ancora di più.

Per altre idee su come la notte più magica dell’anno, vi consigliamo di visitare il sito Capodanno-offerte.com.



redazione