La Mosaic Tile House: una “casa dolce casa” atipica e geniale

In #artecultura, ARTE by Alessandra NepaLeave a Comment

Il giorno che Cheri Pann e suo marito Gonzalo Duran hanno deciso di trasformare la loro casa in un’opera d’arte deve essere andata più o meno così: lei, mentre sbuccia una mela con i gomiti sul tavolo, guarda di sfuggita un piccolo souvenir di mosaico e lui, accanto a lei, la guarda, si guardano e scatta un qualcosa. Non si tratta di amore stavolta , quello li lega già da tanto. Si tratta di un’idea che si muove come un filo elettrico tra i loro sguardi, un impulso immediato che li porta a chiedersi “Immagini di avere una casa tappezzata di tessere di mosaico, figurine, piatti rotti sulle pareti ?”

Magari sarà scoppiata una risata, poi sfumata in sorriso, ma l’idea, quella trovata insolita e geniale è rimasta e non ci avranno riflettuto molto prima di farla diventare realtà.  Nel giro di poco tempo, quella casa, che spicca nel quartiere Venice a Los Angeles, è diventata “Il paradiso delle cianfrusaglie” come la definisce la stessa Pan. Colori riflessi e vetri brillanti hanno rivestito tutto, pavimenti e pareti fino agli angoli più nascosti della casa. Cheri e Gonzalo non si sono mai fermati, hanno fatto del loro nido d’amore una tela caleidoscopica e, oggi, sperano che la loro casa possa rientrare nell’elenco dei siti storici degli Stati Uniti in modo tale da garantirle la sopravvivenza. Acquistata dai coniugi nel 1994, la villetta che, inizialmente, avrebbe dovuto rappresentare un punto di riferimento per la vita di coppia, ma anche per quella di artisti dato che l’intenzione è sempre stata quella di costruirci uno studio d’arte, adesso è diventata molto di più. L’hanno rivestita piano piano, giorno dopo giorno fino a farne un’opera d’arte come se fosse una figlia a cui insegnare volta per volta quello che di più bello i genitori hanno da offrire: l’amore per qualcosa (l’arte in questo caso). Pezzetto dopo pezzetto, le pareti si sono ritrovate completamente ricoperte di schegge di mosaico e porcellane e, questa “casa dolce casa”, dall’essere l’involucro di una vita intima, adesso è sotto gli occhi di tutti visto che attrae moltissimi visitatori. Un’ idea folle e unica che si realizza solo con un marito più pazzo di te!

Questo slideshow richiede JavaScript.

About the Author
Alessandra Nepa

Alessandra Nepa

Nata il 04/07/1995 a Chieti, studentessa di Lettere all'Università di Bergamo e da sempre guidata dal richiamo della scrittura e dell'arte. In campo letterario, ha partecipato a numerosi concorsi, ottenendo importanti riconoscimenti. Pensando al suo futuro, dice che non sa cosa succederà domani, ma è sicura che porterà sempre una penna di scorta.

Loading...