Una vetrina del museo della borsa di Amsterdam

La borsa che usiamo esprime la nostra personalità

La borsa è l’accessorio fondamentale di una donna, quello di cui nessuna può o vuole fare a meno. Ogni donna è unica nel suo genere e provare ad incasellarne la personalità attraverso gli accessori che usa non è un’impresa semplice. Oggi ci proveremo prendendo spunto da alcuni studi sul linguaggio del corpo per realizzare una piccola guida alla scoperta del tuo animo femminile in base alla scelta della borsa. C’è quell’unico modello di borsa che affascina tutte le volte che entriamo in un negozio, quello da cui non togliamo gli occhi di dosso come le affascinanti borse di Stella McCartney. E questo potrebbe dire molto sul nostro conto. 

Tutta questione di personalità

La psicologia che si occupa dei tratti della personalità è ricca di letteratura riguardo la correlazione della donna e gli accessori che sceglie. Lo studio che più ci ha incuriositi riguarda uno studio dell’Università del Maryland secondo cui le persone usano borse e altri accessori di lusso per provare a convincersi di avere un valore sociale, di essere preziosi per la società. È chiaro, quindi, che la borsa è un accessorio utile ma anche un preciso motivo di vanto, di esternazione della nostra personalità come riportato da numerosi esperti di psicologia e linguaggio del corpo. 

Vediamo in proposito cosa dice la scienza 

Innanzitutto il formato influenza le emozioni e quindi chi preferisce borse grandi ama viaggiare e impegnare la propria vita in gradi gestioni. Stiamo parlando di una personalità orientata al controllo, alla gestione e alla leadership. Al contrario chi predilige borse piccole non ama le attenzioni e ha un carattere sensibile, che comporta difficoltà ad esprimere il proprio bagaglio emotivo e che, per questo, ama lavorare da dietro le quinte senza sentirsi i riflettori puntati addosso. 

Colori e trame

Quanto alle trame ci sono persone che preferiscono fiocchi e trame infantili perché si sentono ancorate al passato e vivono il presente con una inconsolabile nostalgia. Queste persone probabilmente soffrono di carenze infantili e cadono facilmente nei sensi di colpa quando devono affermare la propria personalità in situazioni che richiedono di dire di no. Al contrario chi sceglie colori appariscenti desidera chiudere con il passato in maniera netta e si di mostra pronto ad accogliere il futuro che verrà trasportando però in borsa tutto il fardello emotivo di insoddisfazione e frustrazione da cui tentano di liberarsi. 

Anche il modo di portare la borsa comunica chi siamo

Per esempio chi è solito portarla sotto braccio senza manico manifesta attaccamento a cose e persone ed un carattere poco disponibile all’apertura e alla socializzazione. Chi porta una borsa sulla piega del gomito, invece, tende a mostrarsi in modo piuttosto materiale per esporre il marchio e mostrare l’aspetto di valore economico di sé. Chi porta una borsa in spalla è solitamente un soggetto socievole perché lo si evince dalla volontà di avere le mani sgombre per accogliere la vita. 

Esistono borse disordinate e borse molto curate

Le borse ordinate e pulite manifestano la necessità del controllo, quel bisogno di avere sicurezza rispetto all’imprevedibilità degli eventi. Riordinare continuamente le proprie cose manifesta l’impossibilità di fare ordine nella propria vita ed è quindi una formula di sfogo che manifesta il grande timore di non saper controllare cosa succede nella quotidianità. Al contrario una borsa disordinata manifesta la tranquillità e la certezza di sapere esattamente cosa si vuole dalla vita. Una borsa disordinata denota fiducia in sé stessi, soprattutto verso la capacità di saper gestire qualsiasi evenienza. Questo ragionamento non riguarda chi accumula sporcizia perché conduce uno stile di vita frenetico o stressato… in questo caso le persone tendono a svuotare e ripulire periodicamente la borsa quando ne hanno l’occasione. 



redazione