Immagini della buonanotte: nuovo fenomeno social

In WEB by redazioneLeave a Comment

Che i social abbiano cambiato il nostro modo di comunicare è un dato di fatto che nessuno può negare, ma forse non ci si sofferma mai abbastanza a pensare come e quanto questo fenomeno ci abbia e continui a condizionare la vita nella nostra quotidianità.

Dite la verità: vi capita più di messaggiare con i vostri familiari che parlarci vis-a-vis!

Succede un po’ a tutti, persino e forse soprattutto per le cose più banali, come scambiarsi il buongiorno e la buonanotte.

Proprio così: il galateo degli anni 2000 passa attraverso i social network.

Non si tratta solo di parole e frasi però, perché a piacere di più, e per questo ad essere maggiormente utilizzate, sono le immagini.

Ciò del resto non può e non deve stupire, poiché è proprio l’immagine il fulcro intorno al quale il mondo del virtuale ruota e si dirama.

Il perché è presto detto: l’impatto visivo, sui social, è più forte ed immediato della parola scritta, che pertanto passa in secondo piano, colpisce e “buca” di meno insomma.

Ed ecco che tutti, che si tratti di amici anche nella vita reale o solo 2.0, quasi gareggiano nel rimpallarsi a vicenda cartoline virtuali per augurare il buongiorno e la buonanotte (ma anche la buona Domenica, il buon week-end, il buon Natale…) usando immagini più o meno carine, simpatiche ed accattivanti.

Siamo di fronte ad un fenomeno nuovo, questo e certo, ed anche se indagarne le ragioni è un compito piuttosto arduo, qualche considerazione possiamo farla.

Social network: una nuova droga?

I social network, in fondo, sono solo uno dei tanti modi che abbiamo per comunicare con gli altri, ma siamo noi e soltanto noi a scegliere come, quando e quanto farlo.

Secondo alcuni esperti, i vari Facebook, Twitter, Instagram, solo per citare alcuni fra i più noti ed usati, sarebbero diventati, se non per tutti per molti certamente sì, una specie di droga di cui è impossibile fare a meno.

In effetti, chi di noi non conosce almeno un amico con la sindrome dello “smanettamento facile”?

Basta un attimo per identificare questi soggetti: hanno perennemente la testa china sullo smartphone, messaggiano anche quando sono a pranzo e/o a cena (non importa se in compagnia di altre persone), si portano il cellulare pure in bagno, dimenticano le regole più elementari della buona educazione pur di non distogliere lo sguardo dallo schermo e sono, come facilmente intuibile, perennemente distratti.

Ebbene ammettiamolo: queste persone hanno una dipendenza.

Esattamente come il fumo, l’alcol e il gioco, anche i social network (ed i mezzi telematici) possono diventare una droga.

Ma pur senza arrivare a certi eccessi, sono sempre più numerosi i “normali” che optano per saluti virtuali accompagnati da immagini.

I “buongiorno” e i “buonanotte” si sprecano.

Ma perché queste cartoline virtuali stanno man mano sostituendo la comunicazione “live”?

La buonanotte social è più gradevole?

Ammettiamolo: la buonanotte (e il buongiorno) virtuale è deliziosa.

Il primo punto di forza sta nella varietà delle immagini fra cui è possibile scegliere.

Esse sono le più disparate, da quelle tratte dai film ai cartoni animati, coloratissime e in bianco e nero, romantiche ed osé, serie oppure divertenti, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Di fronte ad esse le parole scritte, che pure, ovviamente, hanno una loro importanza, passano in secondo piano.

Possiamo affermare che, principalmente, questi saluti social mettono di buonumore e come potrebbe essere altrimenti se ad augurarci sogni d’oro è un assonnato nipotino di Paperino che si infila sotto le coperte o una Luna sonnacchiosa che sbadiglia?

Per non parlare degli animali: cani e gatti sono, per ovvie ragioni, amatissimi.

Dunque siamo arrivati ad uno dei motivi principali in grado di spiegare il successo di queste immagini: sono belle e piacevoli sia da inviare che da ricevere. 

Dato che tutti oramai usiamo il telefonino dalla mattina alla sera, ecco che scambiarsi la buonanotte attraverso di essi diventa la cosa più normale del mondo.

Con la stessa facilità con cui parliamo, ugualmente ci inviamo messaggi.

Ce ne sono per tutti i gusti ed adatti agli amici, al fidanzato/a o marito/moglie, alla mamma e al papà, ai nonni e al compagno/a di classe preferito.

I soggetti?

I più disparati.

Potete optare, fra le altre, per una buonanotte Disney o ironica o da tifoso incallito o romantica oppure, ancora, per animalisti. Centinaia di immagini buonanotte catalogate per genere ad esempio potete trovarle sul portale immaginibuonanotte.org.

Buonanotte social: moda passeggera o abitudine radicata?

Quando si tratta di nuove tecnologie e delle tendenze ad esse legate, fare previsioni quanto alla loro durata è sempre un azzardo, poiché se è vero che alcuni trend anche di grande successo si rivelano poi effimeri e di breve durata, altri invece resistono al tempo ed alle mode diventando delle abitudini diffuse e radicate.

Sarà così anche per la buonanotte social?

Per quanto tempo ancora Whatsapp continuerà a straripare di queste simpatiche immagini e gift animate?

Impossibile dirlo, ma finora tale moda ha fatto registrare un interesse crescente fra persone di qualsiasi età, sesso e ceto sociale.

In pratica sembra che nessuno riesca a farne a meno, sia sui social come Facebook che sui servizi di messaggistica istantanea come Whatsapp.

Del resto si tratta di qualcosa di talmente carino e semplice al tempo stesso, che non si vede perché ci si dovrebbe rinunciare.

Pensiamo, ad esempio, a chi vive un periodo di lontananza, magari per lavoro, dai propri cari: salutarsi ogni sera prima di andare a dormire con una scenetta in grado di infondere allegria e tenerezza, è sicuramente un buon modo per sentirsi più vicini.

Insomma, svegliarsi al mattino con un buongiorno virtuale e coricarsi a fine giornata dopo la buonanotte social fa così piacere che difficilmente, almeno a breve, si sarà disposti a privarsi di questa moderna abitudine.

Dove trovare le immagini della buonanotte più belle della rete

La rete pullula di siti interamente dedicati ad immagini e gift della buonanotte (e non solo): ne propongono di tutti i tipi.

Se ne state cercando uno completo e ricco di spunti, www.immaginibuonanotte.org fa sicuramente al caso vostro: vi divertirete a navigare nel portale e a scegliere fra tante cartoline virtuali colorate e gioiose.