Heartbeat – una nuvola di palloncini su Covent Garden

In #Instaworld, SPETTACOLO by Alice SpotoLeave a Comment

L’artista francese Charles Pétillon, dal 27 agosto fino al 27 settembre, lascerà a bocca aperta i visitatori del famoso mercato coperto di Covent Garden nel cuore di Londra, con un’installazione dal sapore quasi fiabesco. L’opera denominata “Heartbeat” si presenta come una nuvola di 100.000 palloncini bianchi di dimensioni variabili, che fluttuano nell’ampio soffitto della South Hall dell’edificio. Il titolo dell’installazione fa riferimento al battito cardiaco umano simulato dal movimento di una luce bianca, pulsante, che illumina i palloncini a intervalli regolari. L’intento dell’artista è quello di  stupire il pubblico, e offrire loro la possibilità di cogliere ogni singolo dettaglio dello spazio circostante. Il progetto vuole inoltre valorizzare al massimo l’ambiente, restituendo al Covent Garden il tradizionale ruolo di centro di scambio e attività della vita londinese.

charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-01 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-09 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-07 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-06 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-05 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-04 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-03 charles-petillon-heartbeat-100000-white-balloons-covent-garden-designboom-02


 

About the Author
Alice Spoto

Alice Spoto

Facebook Instagram

Classe 1992. Nata in Svizzera e tornata nella sua Sicilia in tenera età, negli anni dell'università sceglie Catania come la città più affine al suo spirito contraddittorio. Laureata in Beni Culturali, ha scelto di continuare gli studi nel campo della comunicazione per poter approdare a tutti gli effetti nel campo del giornalismo culturale. Emotiva e lunatica, attualmente scrive sul web di arte, cultura e della sua città, attendendo di trovare il fegato di scrivere il suo romanzo nel cassetto (della biancheria).

Loading...